La moglie di Michael Schumacher confessa: ‘È un combattente, non mollerà’

È stata pubblicata nelle ultime ore una lettera scritta da Corinna, la moglie di Michael Schumacher, in un periodo non meglio definito degli ultimi anni. La missiva è un ringraziamento ad un importante omaggio ricevuto dall'ex campione di Formula 1.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 13 novembre 2018

La moglie di Michael Schumacher confessa: ‘È un combattente, non mollerà’
Foto: Ansa

“Michael Schumacher è un combattente”: sono queste le parole che sua moglie Corinna ha utilizzato, dopo anni di silenzio sulle condizioni di salute dell’ex pilota di Formula 1. È passato davvero tanto tempo dall’ultima volta in cui abbiamo avuto notizie su Michael Schumacher, che dopo essersi risvegliato dal coma e aver lasciato l’ospedale è stato ricoverato in una località segreta. Ma nelle ultime ore è emersa una lettera molto toccante, scritta proprio da Corinna.

Michael Schumacher, la moglie rompe il silenzio

La lettera è indirizzata a Sascha Herchenbach, il musicista tedesco che ha composto una canzone per Schumacher dal titolo “Born to Fight”. Il brano è stato pubblicato nel 2014, pochi mesi dopo il terribile incidente che ha cambiato completamente la vita di Michael.

Alcune informazioni sul contenuto della lettera privata sono giunte ai media: Corinna parla di “un combattente”, di un uomo che “non mollerà”. Poi ringrazia tutti coloro che hanno supportato la sua famiglia: “Vorrei ringraziarti sinceramente per il tuo messaggio e il bel regalo che ci aiuterà in questo momento difficile. È bello ricevere così tanti auguri gentili e parole piene di buone intenzioni, che sono di grande supporto per la nostra famiglia. Sappiamo tutti che Michael è un guerriero e non si arrenderà”.

Sascha Herchenbach ha rivelato l’esistenza di questa lettera e il suo contenuto al quotidiano tedesco Bunte, rivelando di essere rimasto sorpreso dall’aver ricevuto una risposta. Non sappiamo però quando la lettera sia stata scritta e spedita, dal momento che la canzone risale al 2014.