Marco Baldini: Linus mi ha prestato 100 milioni di lire, mai restituiti

Intervistato da Peter Gomez nel corso del suo programma La Confessione, Marco Baldini rilascia alcune dichiarazioni scioccanti: lo speaker radiofonico rivela di aver chiesto in prestito a Linus ben 100 milioni di lire, che non gli ha mai restituito.

da , il

    Marco Baldini: Linus mi ha prestato 100 milioni di lire, mai restituiti

    Marco Baldini confessa di aver ricevuto in prestito da Linus 100 milioni di lire, e di non averglieli mai restituiti. Lo speaker radiofonico ha avuto, in passato, grossi problemi con il gioco d’azzardo, che gli ha fatto perdere tutti i soldi che aveva guadagnato. Un vizio che, come confessa egli stesso, non si è ancora del tutto lasciato alle spalle. Marco Baldini si racconta a cuore aperto, e parla dei tanti guai che ha dovuto affrontare a causa di questo suo problema.

    Marco Baldini: “Ero ad un passo dal suicidio”

    Nel salottino di Peter Gomez, durante un’intervista per il programma La Confessione, Marco Baldini parla del suo vizio per il gioco d’azzardo. “Sarei un ipocrita a dire che ho smesso totalmente” – esordisce il conduttore radiofonico.

    Il periodo più difficile è stato sicuramente quando Baldini ha iniziato ad avere successo, con Radio Deejay e con Fiorello. “Ho guadagnato più di 10 milioni di euro. Purtroppo io i soldi, a causa di questo vizio, li ho sempre visti passare” – confessa Marco.

    Tanto da arrivare, secondo un aneddoto da lui stesso raccontato, a perdere 40 milioni di lire per aver puntato su un cavallo sbagliato. “Oggi non ho più niente” – rivela lo speaker. Per potersi permettere di continuare a giocare, Baldini ha dovuto chiedere prestiti.

    “In passato ho chiesto a Linus 100 milioni di lire. Non li ho mai restituiti” – spiega il conduttore radiofonico. E non solo: “Una delle cose più brutte nel gioco è che inizi ad abbassare il livello di dignità e inizi a chiedere anche alle persone a cui non dovresti chiedere”.

    Lui è arrivato a Carlo Zacco, figlio di un boss della malavita: “Non mi ha mai fatto estorsioni, non mi ha mai pressato. Carlo è un amico vero”. E infine la confessione più dura: “Sono andato ad un passo dal suicidio, ero sfinito da un certo tipo di vita”.