Mariah Carey rivela: ‘Soffro di disturbo bipolare da 17 anni’

La popstar parla di un argomento molto delicato che riguarda la sua salute mentale. Mariah Carey combatte da anni contro un un disturbo bipolare che le ha a lungo impedito di vivere in serenità. Ora ha deciso di parlarne pubblicamente e di tornare in cura.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Mercoledì 11 aprile 2018

Mariah Carey rivela: ‘Soffro di disturbo bipolare da 17 anni’
Ansa / foto

Mariah Carey fa una rivelazione shock, confessando di soffrire di disturbo bipolare da molti anni. La popstar fino a poco tempo fa ha preferito nascondere il problema e fingere che fosse tutto a posto, ma adesso ha deciso di dover affrontare la malattia. Il primo passo è stato quello di accettare la situazione ed entrare in terapia. Finalmente Mariah Carey si sente abbastanza sicura di sé, tanto da parlare pubblicamente del disturbo che la affligge.

Mariah Carey ha un disturbo bipolare

I'm grateful to be sharing this part of my journey with you. @mrjesscagle @people

A post shared by Mariah Carey (@mariahcarey) on

È una delle star più famose e più amate del panorama musicale internazionale, eppure fino a poco fa ha celato un segreto pesantissimo. Mariah Carey ora ha deciso di uscire allo scoperto, e sulle pagine del magazine People ha confessato di soffrire di disturbo bipolare da ben 17 anni.

Nel lontano 2001, dopo un crollo psico-fisico, la popstar è stata ricoverata e i medici le hanno diagnosticato un disturbo bipolare. “Non volevo crederci” – ha spiegato la cantante, che per anni ha cercato di fingere che tutto andasse per il meglio.

“Non volevo portare in giro lo stigma di una malattia che avrebbe potuto potenzialmente porre fine alla mia carriera. … Ero così terrorizzata di perdere tutto, e così mi sono convinta che l’unico modo per affrontare il problema era non affrontarlo” – ha rivelato Mariah Carey.

Ma tutto ciò non ha fatto altro che peggiorare la sua situazione. Il racconto dei suoi momenti bui è molto toccante: “Pensavo di avere un disturbo del sonno, ma non era semplice insonnia. Lavoravo, lavoravo e lavoravo, ero intrattabile. Alla fine ho scoperto di avere un problema”. E ancora: “Il disturbo può isolarti totalmente”.

“Fino a poco tempo fa ho vissuto nella negazione e nell’isolamento e nella paura costante che qualcuno mi denunciasse. Era un peso troppo pesante da sostenere e semplicemente non potevo più farlo. Ho cercato e ricevuto cure, mi sono circondata di persone positive e sono tornata a fare ciò che amo: scrivere canzoni e fare musica”.

Da qui la decisione di parlare del suo percorso: “Per quanto sia difficile, sapevo anche che era giunto il momento di condividere finalmente la mia storia”. Attualmente Mariah Carey sta seguendo una terapia che, nonostante gli effetti collaterali piuttosto spiacevoli, la sta aiutando ad affrontare i tanti sintomi del disturbo bipolare.