Matteo Salvini risponde a Bono Vox: scontro fra titani sul caso immigrazione

Il vicepremier del neonato governo giallo-verde si trova a replicare alle numerose critiche sulla sua politica. Stavolta l'interlocutore è davvero 'di spicco', e il botta e risposta diventa virale...

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 6 agosto 2018

Matteo Salvini risponde a Bono Vox: scontro fra titani sul caso immigrazione

Matteo Salvini non ci sta e risponde per le rime anche a Bono Vox. Pomo della discordia la questione migranti, nodo cruciale per la politica del vicepremier del Governo Conte. Il leader del Carroccio ha scelto di non soprassedere alla palese ingerenza del frontman degli U2, che aveva lanciato un vero e proprio appello agli italiani…

Migranti: Bono Vox parla, Matteo Salvini risponde

A scatenare un epico botta e risposta tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e Bono Vox, storica anima degli U2, è la questione immigrazione.
Il cantante, pochi giorni fa, aveva esortato il popolo italiano a una maggiore compassione e solidarietà nei confronti dei profughi.
“È difficile capire lo stato di queste persone che lasciano le loro terre – ha sostenuto l’artista ia microfoni di Rtl 102.5 -. Nel mondo c’è molto odio, basta vedere quello che è successo tra America e Messico con bambini isolati dai propri genitori. Noi non siamo così. Noi irlandesi, come voi italiani, possiamo capire cosa voglia dire migrare. Credo negli italiani e nello spirito compassionevole e l’Italia non deve essere lasciata da sola. Sono un essere umano anche se posso sembrare un ricco viziato e fortunato. Ho il diritto di dire queste cose”.
Parole autorevoli, certo, che non potevano sperare di cadere nel vuoto, inascoltate. Il primo interlocutore è proprio il leader della Lega Nord, intervenuto nella stessa emittente a dire la sua.
“Bono – ha risposto il ministro – dice che gli italiani devono avere compassione. Il principio è giusto, ma ricordo che mentre stiamo parlando ci sono cinque milioni di italiani che vivono in condizioni di povertà, che non faranno vacanze, che non stanno scegliendo se andare a Riccione, in Salento, in Sardegna o a Cortina”.
E a incorniciare questa prospettiva, suggerita in punta di polemica a Bono Vox, il vicempremier ha poi sottolineato: “Compassione sì, ma quando ci sono tanti nostri connazionali, giovani e anziani, che hanno difficoltà a trovare casa e lavoro, penso sia dovere di un governo e di un popolo occuparsi prima di queste persone”.