Meghan Markle alla sua prima uscita da sola incanta tutti (ma viola il protocollo)

La duchessa di Sussex si è recata per la prima volta ad un evento ufficiale da sola. Né il principe Harry né alcun altro membro della royal family ha accompagnato Meghan Markle alla Royal Academy, e l'ex attrice ha commesso solo un piccolo errore.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 27 settembre 2018

Meghan Markle alla sua prima uscita da sola incanta tutti (ma viola il protocollo)
Foto: Ansa

Prova superata per Meghan Markle, che nelle scorse ore ha presenziato al suo primo evento pubblico completamente da sola. La neo duchessa di Sussex ha saputo comportarsi alla perfezione durante la sua visita ufficiale alla Royal Academy of Arts, dove nessun membro della famiglia reale era al suo fianco per aiutarla a districarsi tra le insidie del protocollo. In effetti Meghan Markle ha commesso un piccolo errore, che è subito stato notato dai presenti…

Meghan Markle e la portiera della discordia

Chi potrebbe mai pensare che anche il semplice gesto di scendere dall’auto e chiudere la portiera potrebbe essere sottoposto ad un rigido protocollo? Ebbene, è proprio così. Martedì scorso la splendida Meghan Markle ha presenziato alla mostra “Oceania”, che si è tenuta presso la Royal Academy of Arts. La duchessa di Sussex ha incantato tutti, con la sua eleganza: per l’occasione ha scelto un lungo abito scuro con maniche trasparenti firmato Givenchy.

Al suo arrivo, Meghan è stata accolta con grande calore da tutti i presenti. Ed è proprio in questo momento che ha commesso un piccolo errore. La duchessa di Sussex, dopo essere scesa dall’auto, si è voltata e ha chiuso la portiera. Un compito che non spetta certamente alla moglie di un principe, e non solo per rispetto del protocollo. Secondo gli esperti è infatti una norma di sicurezza, secondo la quale è un addetto a doversi occupare di chiudere lo sportello dell’auto.

Tuttavia, il resto della giornata ha visto la Markle in perfetta sintonia con il suo nuovo ruolo. La moglie del principe Harry ha saputo anche riprodurre alla perfezione il tradizionale saluto maori, che prevede il gesto di premere naso e fronte con quelli della persona che ci sta di fronte.