Milly Carlucci difende Ivan Zazzaroni: ‘Polemiche sull’omofobia scorrette’

La conduttrice di Ballando con le stelle 2018 interviene sul caso omofobia che è scaturito a causa delle dichiarazioni di Ivan Zazzaroni sull’esibizione di Giovanni Ciacci, nel corso dell’ultima puntata del format. Ecco cosa ne pensa Milly Carlucci.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Mercoledì 21 marzo 2018

Milly Carlucci difende Ivan Zazzaroni: ‘Polemiche sull’omofobia scorrette’
Ansa / foto

Milly Carlucci, la conduttrice di Ballando con le stelle 2018, difende Ivan Zazzaroni dall’accusa di omofobia. Questa nuova edizione del talent show dedicato al ballo, sebbene sia solo alla seconda puntata, ha già dato il via a numerose polemiche. In particolar modo, a suscitare scalpore è stata la decisione della produzione di ammettere in gara una coppia formata da due ballerini di sesso maschile. Ivan Zazzaroni, durante la scorsa puntata, si è rifiutato di valutare l’esibizione di Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro, scatenando un grande clamore. Milly Carlucci si schiera dalla parte del giurato di Ballando con le stelle, ecco che cosa ha dichiarato.

Milly Carlucci sulla polemica dell’omofobia

Nel corso dell’ultima puntata di Ballando con le stelle 2018, il giudice Ivan Zazzaroni ha dichiarato di non poter votare l’esibizione di Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro, un giudizio basato esclusivamente sull’estetica della coppia durante la performance.

La decisione di Zazzaroni ha scatenato un gran bailamme sul web, tanto che il giurato è stato costretto ad intervenire su Twitter per spiegare meglio la sua posizione. Anche Giovanni Ciacci, interpellato sull’argomento, ha espresso il suo punto di vista su quanto accaduto.

Adesso è Milly Carlucci a dare la sua opinione, sulle pagine del settimanale Chi. “Ivan ha dato un giudizio estetico, le polemiche sull’omofobia sono ridicole e scorrette” – afferma la conduttrice, in maniera piuttosto stringata. “A Ballando c’è la libertà di ballare tra uomini e la libertà di dire che un ballo non è armonico o esteticamente apprezzabile”.

Anche quest’anno la prima polemica è già affiorata, nel talent show. Nella scorsa edizione era stata la diatriba tra Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti – quest’ultima querelata proprio pochi giorni fa – a tenere viva l’attenzione del pubblico. Recentemente Aldo Grasso ha confessato di ritenere che il format viva proprio di questo genere di discussioni da salotto, criticando apertamente Ballando con le stelle.

“Mi sembra un po’ la scoperta dell’acqua calda” – confessa Milly. “Il nostro compito è anche quello di conciliare qualità artistica e ascolti: siamo una tv pubblica, ma siamo in regime di concorrenza”. Inoltre la conduttrice si dichiara convinta della bontà della sua scelta di affrontare temi anche molto delicati: “Non siamo in una bolla e dobbiamo vedere il mondo che ci circonda”.

Vedi anche: