Morto Craig Mack, il rapper scoperto da Puff Daddy aveva 46 anni 

Craig Mack è morto a 46 anni a causa di un attacco di cuore. Il rapper, scoperto da Puff Daddy, lascia la moglie e due figli.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 13 marzo 2018

Morto Craig Mack, il rapper scoperto da Puff Daddy aveva 46 anni 
Instagram / foto

È morto Craig Mack, il rapper 46enne scoperto da Puff Daddy. Il mondo dell’hip hop piange la prematura scomparsa di Craig Mack, classe 1971, che ha conquistato i fan con la hit “Flava in ya ear”. L’uomo, malato da tempo, è stato colpito da un attacco di cuore nelle scorse ore. Ricoverato in un ospedale a Walterboro, in South Carolina, non ce l’ha fatta.

Craig Mack, la sua storia

Craig Mack è stata un’icona dell’hip hop americano degli anni ’90. Il cantante ha fatto parte della Bad Boy Entertainment, l’etichetta discografica fondata ormai 25 anni fa da Sean Combs, alias Puff Daddy. Il suo primo album è datato 1994, e si intitola “Project: funk da World”.

La sua carriera è proseguita con il secondo album in studio nel 1997, “Operation: get down”. Lo scorso settembre 2016 aveva pubblicato il suo terzo disco, “The Mack World sessions”.

Lunedì notte Craig Mack è stato colpito da un’insufficienza cardiaca e non ce l’ha fatta. Il suo produttore Alvin Toney ha confermato il decesso al Daily News: “Dio lo benedica, è stato un grande amico. Era preparato a qualsiasi cosa fosse successa, non aveva paura”.