Nadia Toffa: “Non sono ancora guarita ma il sorriso fa parte di me”

Nadia Toffa è intervenuta durante il Maurizio Costanzo Show per parlare della malattia che l'ha colpita: 'Non posso dire di essere guarita definitivamente ma non perdo mai il sorriso'. La Iena è stata anche insignita del premio Personaggio Bresciano dell'Anno, da parte del Museo nazionale della Fotografia di Brescia, città natale della Toffa

da , il

    Nadia Toffa: “Non sono ancora guarita ma il sorriso fa parte di me”

    Nadia Toffa non è ancora guarita dal tumore ma non smette di sorridere.

    La conduttrice de Le Iene ha raccontato la sua personale vicissitudine con la malattia durante il Maurizio Costanzo show “Ricevo tante testimonianze che riguardano non solo l’esperienza con la malattia, ma anche persone che hanno perso il lavoro, mogli che devono affrontare un divorzio.”

    Nadia ha confessato che le testimonianze più difficili da affrontare sono quelle che riguardano le donne vittime di violenza ed i femminicidi, spesso la conseguenza di denunce mai fatte o semplicemente cadute nel vuoto e dimenticate dalle istituzioni.

    Nadia Toffa e la battaglia contro la malattia: “Si va avanti giorno per giorno”

    Parlando della sua malattia, che ha scelto di condividere per dare forza anche ad altre persone nella sua situazione, Nadia Toffa ha ammesso a Maurizio Costanzo: “Io non perdo mai il sorriso, ma non posso dire di essere guarita definitivamente dal tumore: si va avanti giorno per giorno, con la solita forza”. Molte, moltissime sono infatti le persone che le hanno scritto perchè grazie alle sue parole hanno trovato la forza di affrontare le loro paure.

    Nadia Toffa, dopo essere stata colpita da un malore lo scorso dicembre, aveva spiazzato tutti raccontando di avere un tumore e commuovendo l’Italia intera, pur se in alcuni casi era stata accusata di ipocrisia.

    La nota Iena ha infatti rivelato di aver subìto una operazione e di essersi sottoposta a chemioterapia e radioterapia, prima di ritrovare la forza di sorridere perché il peggio sembrava ormai passato.

    Nadia Toffa, Personaggio Bresciano dell’Anno

    Proprio grazie alla sua storia e all’incredibile coraggio che Nadia ha dimostrato scegliendo di condividere il suo dolore e la sua paura, la Iena è stata insignita dal premio Personaggio Bresciano dell’Anno. A consegnarlo, Luisa Bondoni, vice direttrice del Museo della Fotografia di Brescia, città natale della Toffa.

    Luisa Bodoni, al momento della consegna del premio, dopo aver sottolineato l’ampio numero di voti arrivati per lei sui canali social, ha aggiunto che “la carica e la grande energia dimostrata possano essere d’esempio ai bresciani per tornare a far ruggire la leonessa”, simbolo della città lombarda.

    Nadia ha accettato il premio, visibilmente commossa, dichiarando: “Ci sono un sacco di cose che non avrei mai pensato potessero accadermi nella vita: è bella perché ti stupisce sempre. Questo premio per me è un orgoglio perché arriva da Brescia, la mia città”.