Nina Moric disperata: ‘Mio figlio non sta bene, ha bisogno di me’

La showgirl ed ex modella croata lancia il suo disperato appello, nella speranza che il figlio Carlos le venga restituito. Il ragazzino, che da quasi tre anni vive con sua nonna paterna, è in una situazione molto difficile e ha bisogno di tornare a casa da sua madre.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Mercoledì 2 maggio 2018

Nina Moric lancia un appello disperato: “Mio figlio non sta bene e ha bisogno di me” – rivela la showgirl. Il ragazzino, Carlos Maria, è stato affidato alla nonna paterna nel 2015, dopo un presunto tentativo di suicidio effettuato da Nina Moric. Da quel momento i rapporti tra madre e figlio si sono diradati sempre di più e l’ex modella croata ha già più volte raccontato della sofferenza che prova per l’assenza del bambino dalla sua vita. Ora la Moric è pronta ad andare avanti finché non riavrà con sé il figlio Carlos.

Nina Moric rivela: “Mio figlio sta male”

Questo è un momento davvero difficile, per Nina Moric. La showgirl, che solo qualche giorno fa ha deciso di lasciare il suo compagno Luigi Mario Favoloso per il suo comportamento all’interno della casa del Grande Fratello 15, sta affrontando la difficile separazione da suo figlio Carlos.

Il ragazzino, avuto dalla sua relazione con Fabrizio Corona, è stato affidato alcuni anni fa alla nonna paterna, che secondo le parole di Nina avrebbe impedito alla madre di avere con lui un rapporto normale. Adesso l’ex modella croata chiede che il bambino possa tornare a casa con lei.

In una lunga intervista al settimanale Chi, in edicola in questi giorni, la Moric confessa: “Mio figlio Carlos Maria non sta bene, ha bisogno di sua madre, da quando ci hanno separati, sono passati ormai tre anni, Carlos ha chiuso con l’affetto, si è dissociato dalle emozioni perché non vuole soffrire più”. Non è la prima volta che Nina accenna ai problemi di salute di suo figlio, chiedendo che i giudici lo riaffidino a lei.

“Il distacco da me è stato il più grande dolore della sua vita. E anche della mia” – prosegue la Moric. “L’atrocità di quello che mi stanno facendo non ha limiti e io non smetterò mai di combattere per mio figlio perché sono sua madre e lo amo più della mia vita, voglio solo che torni a casa sua. Questo massacro deve finire, c’è un bambino che soffre per colpa di un sistema che ha fatto i calcoli sbagliati”.

E ancora: “Non porto rancore verso Gabriella Corona, ma come fa una madre a fare la guerra a un’altra madre? Se fosse stato vivo il padre di Fabrizio, Vittorio Corona, si sarebbe vergognato di quello che mi stanno facendo, lui era un grande uomo. Persino Fabrizio ha detto: ‘Lasciate Carlos a Nina, è una buona madre’. Mi conosce e ritiene che nostro figlio debba tornare da me”.