Pupo shock: ‘Per liberarmi di un’amante ho detto che sarei morto’

Enzo Ghinazzi non ha mai fatto mistero del suo passato da playboy. L'ultimo aneddoto svelato al settimanale 'Oggi' è soltanto l'ennesimo tassello di un autoritratto che non risparmia curiosità.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 13 dicembre 2018

Pupo shock: ‘Per liberarmi di un’amante ho detto che sarei morto’

Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, ha parlato del suo passato di dongiovanni ai microfoni del settimanale Oggi. Tra le sue rivelazioni anche un curioso aneddoto che ha svelato per la prima volta. Da giovane avrebbe usato un singolare escamotage per sfuggire alle ‘grinfie’ di un’amante focosa…

Pupo e l’amante: l’escamotage per la fuga

Prendevo la mia Jaguar e portavo le mie amanti a Venezia, al Cipriani o al Danieli. Quante sberle mi sono beccato perché confondevo i loro nomi!“. Non si tratta della confessione di un dongiovanni qualunque ma di Pupo, che a questo genere di rivelazioni non è certo nuovo.

Ultimamente, però, ha svelato qualche curiosità in più sul suo passato di tombeur de femmes ai microfoni di Oggi.

In gioventù avrebbe peccato della sindrome del ‘bugiardo seriale’, per tenere in piedi più storie contemporaneamente: “Sono arrivato ad avere una decina di flirt in giro per il mondo e tre, quattro in Italia. Inventavo concerti inesistenti, esibizioni private, riunioni, contratti da firmare“.

Un impenitente playboy, dunque, che non avrebbe risparmiato neppure la più assurda delle menzogne a una delle donne con cui ha avuto a che fare: “Non sapevo come liberarmi di una donna e allora andai da lei e piangendo, la convinsi che mi restavano poche settimane di vita, che era meglio non vedersi più“.

Bigamia e dipendenza dal sesso

L’artista non ha mai fatto mistero della sua indole da conquistatore, un vero re di cuori che è poi caduto nelle trame vischiose della dipendenza dal sesso:

Ora va molto meglio – ha detto al settimanale –. Ho imparato a governare gli impulsi. In materia ho dato fin troppo: tra masturbazioni e passioni occasionali non mi sono fatto mancare nulla. Sarò bigamo anche nell’aldilà. Nella mia cappella ci sarà posto per me, per la mia compagna Patricia, per mia moglie Anna e per le persone che amo“.

Pupo convive con entrambe, e aveva già parlato della sua bigamia ai microfoni de La Zanzara: Io alla mia età faccio spesso l’amore spesso. Come mi divido tra moglie e Patricia? Io accontento tutte e due. Non lo faccio col bilancino. E ormai la gelosia è superata. Per mia moglie più che un marito penso di essere un figlio“.

LEGGI ANCHE: Morte di Fabrizio Frizzi: il post sconvolgente di Pupo