Stefano De Martino, frecciatina contro Andrea Iannone: “Ha più soldi di me”

Stefano De Martino, intervistato da Pio e Amedeo nel corso della puntata di Emigratis, non ha resistito a lanciare una frecciatina velenosa contro Andrea Iannone, attuale compagno di Belen Rodriguez. Il duo comico, parlando del matrimonio di Stefano e Belen, ha ricordato al ballerino che Iannone aveva elargito una busta da 500 euro per le nozze. Piccata la risposta dell'inviato dell'Isola dei Famosi: 'Ha più soldi di me'

da , il

    Stefano De Martino, frecciatina contro Andrea Iannone: “Ha più soldi di me”

    Stefano de Martino ha lanciato una frecciatina contro Andrea Iannone, attuale compagno della sua ex moglie Belen Rodriguez, con la quale il motociclista fa coppia da quasi due anni.

    Durante l’ultima puntata del programma “Emigratis”, De Martino, intervistato da Pio e Amedeo, non ha potuto evitare di lanciare una frecciatina velenosa contro il motociclista: quando il duo comico gli ha ricordato che proprio Iannone aveva regalato 500 euro alla coppia, De Martino ha replicato: “Ha più soldi di me!”.

    L’inviato dell’Isola dei Famosi ha svelato inoltre un dettaglio delle nozze con Belen Rodriguez, raccontando di come, proprio durante il ricevimento nuziale, gli siano stati rubati i soldi delle buste: “Mi abbracciavano e mi mettevano una busta all’interno della giacca. A fine serata avevo due pettorali enormi, mi levo la giacca per andare a ballare e quando sono tornato non c’era più un euro”.

    Stefano De Martino parla del figlio Santiago: “Lo vedo solo due volte al mese”

    I rapporti tra il ballerino e la showgirl argentina sembrano essere tornati sereni, anche per amore del figlio Santiago. Proprio del rapporto con la paternità è tornato a parlare il ballerino di Amici durante la puntata di Emigratis. De Martino, ora inviato in Honduras per l’Isola dei Famosi, è apparso commosso al ricordo del figlio che non vede da molto tempo, rimarcando inoltre la difficoltà di fare il padre quando si è separati: “I padri separati non sono abbastanza tutelati. In base alla legge, io potrei vedere mio figlio solo due volte in un mese che educazione potrei mai dargli in così poco tempo? Cosa potrei insegnargli? Come farei a fare il padre?”.