The Voice 2018: trionfa Maryam Tancredi

Una finale mozzafiato che ha visto scendere in campo dei talenti autentici e tutti molto agguerriti. Su tutti ha trionfato la calda e dirompente voce del team di Al Bano, quella della finalista Maryam che ha stregato tutti con la sua inebriante armonia.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 11 maggio 2018

The Voice 2018: trionfa Maryam Tancredi
Foto / ansa

Arrivata alle Blind Auditions in punta di piedi e uscita vincitrice a The Voice 2018: Maryam Tancredi, finalista per il team di Al Bano, ha sbaragliato la concorrenza a suon di acuti da capogiro e con una vocalità ‘ormai a fuoco’ come l’ha definita Francesco Renga. Il palcoscenico ha visto avvicendarsi degli autentici talenti che hanno impressionato positivamente pubblico e critica.

Maryam Tancredi vincitrice di The Voice of Italy

Ci sperava, e anche tanto, non fosse altro che per quel sentimento di rivincita e rinascita dopo un passato da vittima di bullismo che lei stessa ha preferito non nascondere.
Un po’ per gioco, un po’ per la sua fortissima ambizione, è entrata timidamente nei cuori degli italiani (e dei coach di questa edizione del talent) finendo per imprimere al format un livello di alto spessore artistico come pochi.
Stiamo parlando di Maryam Tancredi, team del giudice Al Bano Carrisi, che ha sconfitto in successione i tre contendenti nella finalissima del 10 maggio 2018.
La corsa definitiva l’ha vista trionfare su Beatrice Pezzini, frizzante talento del team di J-Ax, ultima rimasta in gara dopo le eliminazioni di Andrea Butturini (team Scabbia) prima e Asia Sagripanti poi (team Renga).