Vittorio Feltri querela Mediaset: ‘Denigrazione gratuita a Striscia la Notizia’

La parodia di Striscia la Notizia non è stata di suo gradimento, tanto che ha deciso di querelare Mediaset. Vittorio Feltri si è sentito denigrato dall'imitazione di Ezio Greggio, nella quale viene dipinto come un ubriacone.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 9 ottobre 2018

Vittorio Feltri querela Mediaset: ‘Denigrazione gratuita a Striscia la Notizia’

Vittorio Feltri ha deciso di querelare Mediaset, a causa della parodia di Striscia la Notizia che lo ha profondamente turbato. Il direttore del quotidiano Libero non ha apprezzato l’imitazione che Ezio Greggio ha fatto della sua persona, durante le ultime puntate del tg satirico di Canale 5. Per questo motivo, Vittorio Feltri ha annunciato la sua intenzione di adire le vie legali contro l’emittente. Ecco che cosa è successo.

Vittorio Feltri, la denuncia contro Mediaset

Qualche settimana fa, ospite a Stasera Italia, il giornalista è stato protagonista di un fuorionda imbarazzante: Veronica Gentile ha infatti sostenuto, pensando di non essere ascoltata, che Vittorio Feltri fosse ubriaco. Il video è finito immediatamente a Striscia la Notizia, e da quel momento Ezio Greggio ha pensato bene di farne una parodia, ai danni del direttore di Libero.

Quest’ultimo, nei giorni scorsi ha deciso di rinunciare alla sua partecipazione allo show di Piero Chiambretti, pubblicando una lettera aperta in cui spiega le sue ragioni. “Tu sei un grande personaggio televisivo” – ha esordito Feltri, in merito al conduttore di La repubblica delle donne, nuova trasmissione di Rete 4. “Per me era un onore e un piacere fiancheggiarti. Purtroppo però è accaduto un fatto spiacevole che mi costringe a rinunciare.

La responsabilità non è tua né mia, bensì di Mediaset, la quale nelle ultime due settimane mi ha preso di mira trattandomi come un appestato, peggio, un ubriacone che si presenta davanti alle telecamere in preda ai fumi dell’alcol e pronuncia frasi sconnesse”. Vittorio Feltri ha fatto riferimento proprio ad Ezio Greggio, che lo ha imitato.

“Va da sé che rifiuto di lavorare per le emittenti, compresa Rete 4, di Mediaset. Greggio, del quale sono stato ospite a cena a casa sua, pensavo fosse una persona perbene che si sarebbe astenuta dal denigrarmi. Conosco qualsiasi dirigente del gruppo del Cavaliere, e da nessuno di essi mi aspettavo un comportamento tanto vile e gratuito. Onde per cui, caro Piero Chiambretti, mi perdonerai se ora li mando tutti al diavolo a costo di non essere prossimamente nel tuo staff che ha il solo difetto di essere retribuito da Silvio e guidato da una masnada di capi e capetti tanto irrispettosi nei miei confronti. Il mio verso di te non è uno sgarbo: è legittima difesa. Mediaset mi fa schifo”.

Dopo aver espresso la sua opinione, Vittorio Feltri ha dichiarato di aver intenzione di procedere per vie legali: ” Annuncio di querelare civilmente l’azienda per il danno che essa mi ha arrecato”.