Asia Argento su Twitter: abusata anche da un regista italiano

Dopo aver denunciato Harvey Weinstein per averla violentata 20 anni fa, Asia Argento decide di svelare un altro momento difficile della sua vita. Su Twitter l'attrice racconta di essere stata molestata quando aveva 16 anni da un regista italiano, ma non solo. Anche a 26 anni l'attrice sarebbe stata drogata e violentata da un regista americano

da , il

    Asia Argento su Twitter: abusata anche da un regista italiano

    Asia Argento su Twitter racconta di essere stata abusata anche da un regista italiano. Dopo essersi esposta e aver finalmente denunciato Harvey Weinstein per averla violentata 20 anni fa, la figlia di Dario Argento decide di svelare un altro momento difficile della sua vita. Asia Argento sui social accusa un “regista/attore italiano” di averle mostrato i genitali durante un colloquio di lavoro.

    Asia Argento e le accuse di molestie a un regista italiano

    Asia Argento è stata una delle prime attrici a denunciare pubblicamente Harvey Weinstein, anche se 20 anni dopo la violenza subita.

    Nonostante sia stata brutalmente attaccata sui social da alcuni personaggi dello spettacolo, in primis Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria, che hanno messo in dubbio che si sia trattato effettivamente di stupro, Asia ha deciso di raccontare altri due episodi di violenza di cui è stata vittima.

    La figlia del maestro dell’horror Dario ha risposto alla catena social di solidarietà #quellavoltache, che invita le donne vittime di violenze a non nascondersi, rivelando di aver subito altri due abusi, perchè ”questo è il momento di parlare non di minimizzare”.

    #quellavoltache un regista/attore italiano tirò fuori il suo pene quando avevo 16 anni nella sue roulotte mentre parlavamo del “personaggio“, ha scritto su Twitter la Argento, non svelando però l’identità dell’”orco”.

    Asia poi sempre su Twitter, ha raccontato di un terzo caso di violenza quando aveva 26 anni e ”un grosso regista statunitense (con il complesso di Napoleone) mi diede la droga dello stupro e mi violentò mentre ero incosciente”. Anche in questo caso l’ex di Morgan preferisce non fare nomi e cognomi.

    Asia Argento torna a parlare del caso Weinstein

    “Non ho ricevuto nessuna critica per il mio comportamento in nessun altro Paese. Ci sono amici che mi mandano articoli usciti in tutto il mondo, in cui nessuno si permette di fare “victim blaming”, di colpevolizzare le vittime. Nessuno all’estero. Guardi invece che cosa stanno facendo in Italia contro noi vittime”, ha dichiarato la Argento al quotidiano La Stampa, nella prima intervista dopo lo scandalo Weinstein.

    Asia è stata attaccata per aver aspettato troppi anni a parlare. “Se avessi detto vent’anni fa quello che ho detto oggi, probabilmente non mi sarei più ripresa. Sarei caduta in depressione. […] Io mi sono opposta dieci, cento, mille volte a Harvey Weinstein. Mi ha mangiata. Un orco in mezzo alle gambe è un trauma. Io ero una ragazzina. Questa è una cosa che ricordo ancora oggi. Una visione che mi perseguita. Non c’è bisogno di legare le donne, come dice qualcuno, perché ci sia violenza”, ha poi voluto specificare la 42enne.

    Asia Argento, le foto dell'attrice