Caos a Buckingham Palace, lo staff si dimette: la Regina non paga gli straordinari

Lavorare a Buckingham Palace non deve essere proprio un gioco da ragazzi. Dopo le dimissione del segretario privato della Regina Elisabetta, anche sette collaboratori della cucina reale avrebbero deciso di licenziarsi a causa delle ore di lavoro non pagate e dell'assenza di giorni liberi

da , il

    Caos a Buckingham Palace, lo staff si dimette: la Regina non paga gli straordinari

    Caos a Buckingham Palace, lo staff si dimette: la Regina non paga gli straordinari! Dopo le dimissioni del segretario privato di Sua Maestà dopo 10 anni di servizio, ecco un’altra tegola che si abbatte sulla royal family. Secondo il quotidiano The Sun, ben sette collaboratori della Regina Elisabetta avrebbero deciso di licenziarsi a causa delle ore di lavoro non pagate e dell’assenza di giorni liberi.

    Lo staff della cucina di Buckingham Palace si licenzia in blocco

    Non solo grattacapi su chi sarà la suo degna erede tra Kate Middleton e Camilla Parker Bowles: la Regina Elisabetta starebbe facendo i conti con il malcontento dei suoi dipendenti, che avrebbero deciso di licenziarsi in blocco.

    “Lo stato d’animo dello staff di cuochi e camerieri della Regina sta peggiorando di giorno in giorno. Il personale lavora quasi tutte le ore della giornata senza avere nessuno straordinario pagato, non ci sono domeniche libere e pertanto nessuno riesce a passare del tempo con le proprie famiglie”, ha spifferato un insider al The Sun.

    Sarebbero sette in totale gli chef e i membri del personale di sala non contenti delle condizioni di lavoro a Palazzo, costretti a spostarsi da una residenza all’altra senza preavviso.

    “La Regina ora vive al Castello di Windsor per la maggior parte del tempo, gli chef spesso devono andare lì, poi tornare a Buckingham Palace e poi di nuovo a Windsor. Oltretutto anche il Principe Carlo, il Principe Harry, Il Principe William e Kate Middleton richiedono spesso il servizio dello staff per organizzare eventi e cene a Kensington Palace”.

    Anche gli stipendi sarebbero uno dei motivi della “rivolta”: da sette anni a questa parte non avrebbero mai subito nemmeno un minimo aumento.

    Kate Middleton con la figlia Charlotte alla festa di compleanno della regina Elisabetta