Caso Weinstein: almeno 10 attrici italiane a letto con lui

'Almeno una decina tra le attrici italiane sono state a letto con lui per avere una particina in un suo film. Il che significa che tutti sapevano': la dichiarazione del regista italiano Roberto Faenza sul caso Weinstein fa tremare il mondo dello spettacolo

da , il

    Caso Weinstein: almeno 10 attrici italiane a letto con lui

    Caso Weinstein: almeno 10 attrici italiane sarebbero andate a letto con il produttore americano, ora in rehab per guarire la sua dipendenza dal sesso. Il caso Weinstein continua a far tremare il mondo dello spettacolo internazionale ma non solo. Questa volta a parlare è il regista Roberto Faenza che butta benzina sul fuoco e e afferma che almeno dieci attrici sarebbero state a letto con Harvey Weinstein per ottenere una piccola parte in un suo film.

    Roberto Faenza sul caso Weinstein: Tutti sapevano

    CINEMA: UN GIORNO QUESTO DOLORE TI SARA' UTILE
    FOTO | Ansa

    Sono più di 35 le attrici che hanno accusato Harvey Weinstein di violenza sessuale. In Italia a raccontare gli abusi è stata Asia Argento, che proprio nei giorni scorsi ha annunciato di voler lasciare L’Italia a causa delle dure accuse subite dopo la sua denuncia.

    La figlia di Dario Argento non sarebbe l’unica italiana a essere finita nella rete dell’orco di Hollywood.

    In un’intervista al Fatto Quotidiano, Roberto Faenza parla del cinema italiano e afferma che almeno dieci attrici sarebbero state a letto con Weinstein per ottenere una piccola parte in un suo film.

    “Almeno una decina tra le attrici italiane sono state a letto con lui per avere una particina in un suo film. Il che significa che tutti sapevano”, ha affermato il regista del film “La verità sta in cielo”, lasciando intendere che molte donne dello spettacolo avrebbero deciso con coscienza di avere degli incontri ravvicinati con Weinstein in cambio di fama e popolarità.

    “C’era reticenza ad accusare il prepotente che abusava del suo potere in maniera scandalosa. A me colpisce anche l’omertà di questo sistema hollywoodiano fatto di un opportunismo raccapricciante. Finché Harvey ha fatto comodo nessuno ha parlato“, ha continuato il 74enne sintetizzando il pensiero di molti.

    Roberto Faenza e la denuncia di Asia Argento a un regista italiano

    Faenza ha parlato anche della denuncia di Asia Argento nei confronti di un regista italiano che avrebbe tentato di abusare di lei 30 anni fa.

    Quando si lancia un’accusa del genere dovresti fare anche il nome. Trovo grave in questo caso l’omertà dell’ambiente. È come se si svegliasse Biancaneve e scoprisse che uno dei nani era un delinquente. Ma dov’erano tutti?”.