Fabrizio Corona gay: con Lele Mora era vero amore

da , il

    Lele Mora Fabrizio Corona

    Tra Fabrizio Corona e Lele Mora era vero amore? Pare proprio di si. A dichiararlo sarebbe stato, nei giorni scorsi, proprio Lele Mora, che in una lunga intervista a cuore aperto ha parlato non solo della sua presunta liaison con il paparazzo Fabrizio Corona, ma anche dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, della neo-modella Nicole Minetti e di molto altro ancora. Afferma di essere cambiato Lele Mora, che oggi rivolge uno sguardo distaccato alla sua vita di un tempo, la vita trascorsa in mezzo a star, politici e tanto lusso. Dopo il carcere le cose sembrano essere davvero cambiate per lui.

    Ospite al programma “La Zanzara” su Radio 24, Mora parla innanzitutto della sua relazione con Fabrizio Corona, nei confronti del quale – ammette – provava un grandissimo amore: “Corona e’ stato un grande amore prima e quando sei innamorato avevo le bistecche sugli occhi, ero soggiogato tantissimo. A Corona ho dato parecchi soldi per farlo stare sereno. Mi dispiace perché gli ho dato delle cose che potevo evitare di dargliele. Io non rinnego niente di quello che ho fatto ma non riapparirei. Non ho mai pagato per il sesso e l’errore più grande che ho fatto e’ stato apparire”.

    Le confidenze di mora non finiscono qui però. L’ex agente dei vip parla infatti anche di politica, ed in particolare, di Nicole Minetti e Silvio Berlusconi.

    E proprio in merito al recente debutto in qualità di modella della Consigliera Regionale Nicole Minetti, Lele Mora commenta: “E’ una gran bella donna, non la ingaggerei. Se fossi il suo agente gli sconsiglierei di sfilare sulle passerelle. Anzi le do’ un consiglio: o fai politica o le sfilate. Abbiamo gia’ avuto Cicciolina che aveva sospeso i suoi spettacoli erotici quando faceva la parlamentare, e’ stata piu’ dignitosa. Cicciolina era meglio. Neanche il Lele Mora di un tempo avrebbe fatto i complimenti alla Minetti”.

    E che dire invece dell’Ex Premier Silvio Berlusconi? Silvio Berlusconi vanta ancora un posto speciale nel cuore di Lele Mora: “Ama il suo paese e dovrebbe ricandidarsi, c’e’ ancora bisogno di lui, e’ il numero uno in tutto. E’ ancora un ragazzino anche se ha 75 anni. E’ un uomo che non li dimostra, lavora 22 ore al giorno. Berlusconi al paese fa bene. Non sento Berlusconi da molto prima del carcere, dal 7 gennaio 2011, sono amico suo dal 1986. Non ho mai portato escort a Berlusconi, mai. E’ un uomo che ama moltissimo le donne e il sesso”.

    Infine, Mora si lascia andare ad uno sfogo molto profondo, e parla dei giorni trascorsi in carcere, e dei suoi desideri per il futuro: “Ho sofferto talmente tanto in 400 e passa giorni di carcere; ora vado a fare il sociale per aiutare le persone che non hanno voce. Sono sempre stato cattolico e credente, ho degli obbiettivi, non è questione di conversione dopo il carcere. Lavoro per don Mazzi e sarò volontario per tre volte alla settimana per sei ore al giorno. Non mi è stato imposto ma l’ho promesso al don. Mi darò all’orto-terapia, metterò a posto la casetta dello zio Tom, un ristorante, un centro di accoglimento per i giovani. Organizzerò eventi e porterò gli sponsor anche per altre sedi in giro per il mondo”.

    Non ci resta che augurare buona fortuna a Lele Mora, voi cosa ne pensate ragazze?

    V.M.

    Lele Mora gay e innamorato secondo Fabrizio Corona

    7 ottobre 2010

    Ormai lo sanno tutti: tra Lele Mora e Fabrizio Corona pare ci sia stato del tenero. Che poi questo significhi che tra loro ci sia stata una relazione a tutti gli affetti (con tanto di “consumazione”), uno scambio di favori (qualcuno pagava in euro e qualcuno in natura), o solamente un affetto platonico simile a quello che c’è tra padre e figlio, questo non ci sarà mai possibile saperlo. Anche perché agente e paparazzo non raccontano certo la stessa versione dei fatti. Fatto sta che il loro rapporto, amoroso, affettuoso o lavorativo che fosse, è sempre stato talmente morboso da risultare comunque discutibile.

    Mentre da una parte Lele Mora a Domenica 5 dice di amare Corona come un figlio, e assicura che tra loro non c’è mai stato nient’altro che affetto, Fabrizio Corona dichiara a Novella 2000 che Lele lo avrebbe sempre guardato con “quegli occhi”, come si guarda una persona che ci piace, insomma. “Era chiaro che gli piacevo. Ho intuito subito che aveva un pallino per me” ha dichiarato l’ex paparazzo nell’intervista “si è accorto che ero sveglio, che avevo voglia di imparare e sicuramente il mio aspetto fisico ha contribuito. Mi mandò in Tv in un programma di Rete 4, ‘Chi c’è c’è’ condotto dalla Giacobini. Andavo a intervistare i personaggi durante gli eventi che lui organizzava. Gli chiesi se potevo diventare il suo collaboratore personale, autista e portaborse“.

    Quello che fa discutere non è comunque il fatto che Lele e Fabrizio potessero avere un qualche tipo di relazione omosessuale (anche se l’impegno che Corona si era preso con Nina Moric, che il bel Fabrizio aveva sposato e da cui ha avuto un figlio, non dovrebbe prevedere relazioni extra). Piuttosto fa discutere lo strano movimento di denaro che ha accompagnato la storia di Corona e Mora: in molti, tra cui Milo Coretti che ha confermato la relazione, assicurano che il primo venisse mantenuto e pagato dal secondo. “Inizialmente Lele ha aiutato me” ha spiegato Corona a Novella 2000 “Poi quando sono uscito dal carcere ho fatto un sacco di soldi e nel momento del bisogno sono stato io ad aiutare lui. Ma i soldi che mi ha dato non li ho più restituiti“.

    Lele è sempre stato innamorato di me, gli sono piaciuto subito” ha concluso Fabrizio Corona. Lo stesso Corona che si è infuriato con Striscia la Notizia a causa dell’eccessiva attenzione dei media sulla sua vita privata.