Flavio Insinna e le accuse di Striscia la Notizia: Cercano di distruggermi

Flavio Insinna risponde con un video sulla sua pagina Facebook alle polemiche nate dalla messa in onda da parte di Striscia la Notizia delle conversazioni private con il suo staff in cui insultava i concorrenti di Affari Tuoi. 'Ho sbagliato i modi, vorrei essere più calmo ma sono io, nel bene e nel male', ha detto il conduttore in un lungo sfogo social

da , il

    Flavio Insinna e le accuse di Striscia la Notizia: Cercano di distruggermi

    Flavio Insinna e le accuse di Striscia la Notizia: “Cercano di distruggermi”, dice il conduttore in un video postato sulla sua pagina Facebook. Il 52enne torna a parlare dei fuorionda smascherati dal tg satirico di canale 5 in cui offendeva nel corso di conversazioni private con il suo staff i concorrenti di “Affari Tuoi”. Flavio Insinna ribadisce le scuse per il suo comportamento, ma allo stesso tempo chiede comprensione e attacca duramente il programma Mediaset. “Mi scuso con la concorrente e con i telespettatori, ma quello sfogo che avete sentito è avvenuto in una scala del teatro delle Vittorie a porte chiuse”, ribadisce Insinna, “ho sbagliato i modi, vorrei essere più calmo ma sono io, nel bene e nel male”.

    Il video su Facebook di Flavio Insinna

    Dopo le accuse di Striscia la Notizia, Flavio Insinna aveva affidato a Facebook le sue scuse con un lungo post dal suo account ufficiale, prima di attaccare pubblicamente Antonio Ricci. “Chi crede di distruggermi, mi ha in realtà fatto un grande regalo: la libertà. La libertà di essere ai vostri e ai miei occhi semplicemente una persona”, aveva scritto. Poi è tornato sull’argomento con una diretta video sempre sul social network di Zukerberg.

    “I mie sbagli? I miei sbagli sono fuorionda per fare andare bene le cose, per fare un programma sempre più bello”, dice il conduttore, “alle volte alla squadra di Affari tuoì gli ho detto male le cose ma solo perché è una squadra straordinaria a cui io chiedo tutto perché siamo la Rai, perché mi sono sempre sentito uomo Rai”.

    “Amo Affari tuoi, amo il mio lavoro”, prosegue parlando della talpa che lo ha tradito, “ho protetto tutti e tutto e non mi sono mai protetto io e ne vado fiero. Non ho mai detto spegni quel telefono, mi fidavo, pensavo di stare in mezzo a gente perbene, qualcuno non lo era ma una pecora fucsia c’è sempre in mezzo al gregge“.

    “Quando non lavoro sono in mezzo alla strada ad aiutare chi non ne ha”, sostiene poi Insinna, facendo riferimento al suo impegno sociale.

    “Io litigo, sbaglio, grido, bestemmio ma poi la mia vita è un’altra, faccio e dico quello che penso, c’è una coerenza, non pugnalo nessuno alle spalle, posso andare a testa alta anche in giorni difficili come questo“, conclude il conduttore.