GF Vip 2, Raffaello Tonon confessa: Mia madre mi ha salvato

Raffaello Tonon torna a far commuovere tutti, all’interno della casa del Grande Fratello Vip 2, con la straziante confessione su sua madre. Tra le lacrime, l’opinionista ha rivelato che è stata la mamma a salvarlo e a fare di lui l’uomo che è oggi.

da , il

    Raffaello Tonon scoppia in lacrime parlando di sua madre al Grande Fratello Vip 2. Per l’opinionista, il percorso all’interno della casa è stato ricco di avvenimenti positivi, come l’amicizia che si è instaurata tra lui e Luca Onestini, ma anche di lacrime. Raffaello Tonon si è più volte commosso parlando della sua famiglia, e in particolar modo dell’indispensabile ruolo che la madre ha avuto nella sua vita. Ecco le ultime parole che, davanti alle telecamere del Grande Fratello Vip 2, ha dedicato alla donna più importante della sua infanzia.

    GF Vip 2, lo sfogo di Raffaello Tonon

    Questa mattina, nel corso della consueta puntata di Mattino 5, abbiamo potuto assistere ad un breve riassunto degli ultimi giorni di Raffaello Tonon all’interno della casa del Grande Fratello Vip 2. L’opinionista da qualche tempo ha deciso di aprirsi con gli altri coinquilini, raccontando un po’ della sua infanzia.

    Pochi giorni fa aveva parlato con grande distacco di suo padre, quello che ha definito “un pezzo di carne con gli occhi”. Stavolta invece le sue splendide dichiarazioni sono dedicate alla mamma, e hanno fatto commuovere tutti. “L’unica figura di riferimento familiare vera che ho avuto nella mia vita è stata mia madre” – ha confessato Tonon.

    “È stata il perno della mia vita, se io oggi posso essere qui è perché mia madre mi ha permesso di essere quello che io sono oggi. Ha sempre capito fino in fondo la mia sensibilità”. E poi, scoppiando a piangere in confessionale, ha rivelato: “Lei ha fatto l’errore enorme di sposare quell’uomo. Noi abbiamo dovuto fare barriera dentro casa… Mi ha salvato”.

    Sempre dalle parole di Raffaello, scopriamo che la mamma è colei che gli ha trasmesso l’amore per la lettura, e che gli ha insegnato ad essere coraggioso. “Mi commuove pensare non ai sacrifici, ma alle battaglie che ha fatto per me. Perché io sono, sono stato e sarò il perno della sua vita”.

    Raffaello Tonon rifatto? Le foto di ieri e di oggi