La compagna di Simone Inzaghi Gaia Lucariello salva la vita a una bambina

Gaia Lucariello, la compagna dell'allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha salvato la vita a una bambina di nove mesi a Sabaudia grazie alla manovra di disostruzione pediatrica che ha evitato il soffocamento della piccola

da , il

    La compagna di Simone Inzaghi Gaia Lucariello salva la vita a una bambina

    La compagna di Simone Inzaghi, Gaia Lucariello salva la vita a una bambina. Gaia, al fianco dell’allonatore della Lazio da diversi anni nonché mamma del suo secondo figlio Lorenzo, non si è tirata indietro quando si è trattato di salvare la vita a una bambina di soli nove mesi a Sabaudia; grazie alla manovra di disostruzione pediatrica è riuscita ad evitare il soffocamento della piccola. A rivelare l’eroico gesto della Lucariello, l’amica Michela Quattrociocche su Instagram.

    Michela Quattrociocche su Instagram: Sei la nostra eroina

    Michela Quattrociocche, moglie di Alberto Aquilani, si trova in vacanza proprio con Gaia Lucariello e ha assistito al tragico momento, fortunatamente conclusasi al meglio. Ecco perchè ha voluto condividere sui social il racconto di ciò che è successo.

    “Ieri sera una bimba di pochi mesi stava soffocando nel posto di vacanza dove ci troviamo, ma per fortuna c’era la mia amica @gaialucariello che grazie al suo coraggio e alla conoscenza dell’adeguata manovra e’ riuscita a salvarle la vita”, ha scritto l’attrice su Instagram. “Questo lo scrivo per incoraggiare tutti voi a partecipare al corso di disostruzione pediatrica perché basta un attimo a salvare una vita. Sei la nostra eroina”.

    “Grazie amica, ma l’informazione sacrosanta è che tutti dobbiamo essere preparati alla manovra disostruzione pediatrica nel lattante e successivamente alla manovra di Heimlich” ha risposto la signora Inzaghi al post.

    Gaia Lucariello su Instagram ringrazia i media

    La Lucariello è poi tornata sui social per raccontare l’esperienza e specificare come sia riuscita a salvare la bimba di nove mesi dal soffocamento.

    “Ringrazio il Messaggero per l’articolo e sono felice che la gente venga sensibilizzata sull’argomento perché se ne Parla troppo poco …. ma ho fatto un errore di comunicazione nel mio post con Michela, ho scritto che tutti dovremmo sapere la manovra di Heimlich il che è giusto ma io alla bimba essendo di 9 mesi ho praticato la manovra di disostruzione pediatrica nel lattante arrivando alla respirazione bocca a bocca…la pratica e’ diversa da quella riportata sul giornale… Grazie mille ma ci tenevo a precisare”, è stato il messaggio di Gaia.

    Dolcetto o scherzetto?