Maurizio Costanzo: polemiche per il primo ospite, Pietro Maso

Tra pochi giorni torna sui nostri schermi ‘L’intervista’, il talk show condotto da Maurizio Costanzo. È già stato presentato il primo ospite, Pietro Maso, e sui social network si solleva la polemica. Sono molti i telespettatori contrari alla decisione del conduttore di portare in studio un uomo accusato di un terribile delitto.

da , il

    Maurizio Costanzo: polemiche per il primo ospite, Pietro Maso

    Maurizio Costanzo: polemiche per il primo ospite, Pietro Maso. È una decisione che ha suscitato grande scalpore, quella di Maurizio Costanzo. Per l’esordio della sua terza stagione de “L’intervista”, il conduttore di uno dei talk show più apprezzati di Mediaset ha scelto un ospite molto controverso: Pietro Maso, accusato di un orrendo crimine.

    Maurizio Costanzo intervista Pietro Maso

    Un uomo seduto in poltrona, gli occhi lucidi. Alle sue spalle una foto dei suoi genitori, che egli stesso ha ucciso 26 anni fa. E di fronte Maurizio Costanzo, pronto ad andare a fondo nel suo animo per capire cosa lo ha spinto a compiere quel terribile gesto.

    Questo il video promo della prima puntata de “L’intervista”, il talk show di Costanzo che debutta con il suo terzo ciclo il prossimo giovedì 5 ottobre 2017 in seconda serata su Canale 5. Il brevissimo filmato, diffuso su Facebook dal conduttore stesso, ha sollevato un polverone.

    Perché l’ospite di questo primo episodio è Pietro Maso, reo confesso di uno dei crimini a sfondo famigliare che più ha colpito l’opinione pubblica negli ultimi decenni.

    Pietro ha massacrato i suoi genitori, Antonio e Maria Rosa, con la complicità di tre suoi amici. Tutto ciò è avvenuto nel 1991, a Montecchia di Crosara. Dopo aver confessato il delitto, Maso è stato condannato a 30 anni di reclusione. Nel 2013 è uscito dal carcere dopo aver scontato 22 anni della sua pena.

    “Sono qui senza corazze e senza maschere” – rivela Pietro nell’anteprima de “L’intervista”. E risponde alla domanda di Maurizio Costanzo, che gli chiede se non si è mai pentito del gesto che ha commesso: “Mi sono già pentito di quello che ho fatto e cerco di ricostruire una vita”.

    Eppure, il conduttore non è del tutto convinto. Nei suoi precedenti filmati e anche nel suo libro non ha mai colto un vero pentimento. “Beh, non l’ha mai letto o non l’ha mai visto perché il pentimento per me è una cosa seria e oggi, magari, ho l’opportunità di dirlo”.

    L’intervista prosegue su questo tono, con Costanzo che cerca di indagare nell’animo di Pietro Maso. “Quanto ha pensato ai suoi genitori? Ha pianto per loro?” – chiede il conduttore. Insomma, una prima puntata che promette di essere davvero di grande interesse.

    Le critiche a Maurizio Costanzo

    Ma non tutti sono favorevoli a questa intervista. Sui social si è scatenata una bufera attorno al video di anteprima con Pietro Maso. C’è chi parla di sciacallaggio e di boicottare la trasmissione, chi invece chiede di vietarne quantomeno la visione ai minorenni.

    Anche l’avvocato delle sorelle di Pietro Maso è intervenuto nella questione: per lui si tratta di “una miseria organizzata per avere mezzo punto in più di share”. Maso, dopo aver scontato la condanna per l’omicidio dei genitori, è adesso accusato di estorsione di denaro nei confronti delle sorelle.

    Dolcetto o scherzetto?