Michael J. Fox: combatto il Parkinson ridendo dei suoi sintomi

da , il

    Michael J. Fox: combatto il Parkinson ridendo dei suoi sintomi

    Michael J. Fox rivela: combatto il Parkinson ridendo dei suoi sintomi! Il celebre attore, che da anni sta combattendo la sua battaglia contro la malattia neurodegenerativa, non ha perso il sorriso. La star di “Ritorno al futuro” ha confidato alla rivista AARP The Magazine di riuscire a vedere il lato buffo della patologia, che gli è stata diagnosticata nel 1991, ma ha reso pubblica solo 7 anni dopo. “La verità è che quasi tutti i giorni, si arriva a un punto in cui letteralmente non riesco a smettere di ridere delle conseguenze della malattia nella mia vita”, ha detto il 55enne.

    “Proprio l’altra mattina ero in cucina, volevo versarmi una tazza di caffè e non riuscivo. Allora ho stretto le mani intorno alla tazza e mia moglie mi ha chiesto ‘Vuoi una mano, tesoro?’, ma io ho risposto ‘No no, faccio da solo’. E ho iniziato questo viaggio in mezzo alla cucina, viaggio che è iniziato male ed è proseguito ancora peggio. Alla fine ho rovesciato tutto il caffè sulle mie mani e sul pavimento”, ha raccontato al magazine l’attore e doppiatore canadese naturalizzato statunitense, come esempio delle “situazioni divertenti” che quotidianamente deve affrontare da quando il morbo di Parkinson è entrato nella sua vita.

    “La cosa che mi fa ridere di più è quando immagino qualcuno che guarda dall’esterno tutto questo e pensa: ‘Povero Michael, non riesce neanche a prendere il caffè”, ha poi continuato Michael che può contare sull’affetto e il sostegno della moglie, l’attrice Tracy Pollan, conosciuta sul set di Casa Keaton, e dei loro quattro figli: Sam Michael (1989), le gemelle Aquinnah Kathleen e Schuyler Frances (1995) ed Esmé Annabelle (2001).