Miriana Trevisan denuncia il sistema: È proprio come dice Asia Argento

L’ex ragazza di Non è la Rai decide di denunciare il sistema che vige nel mondo dello spettacolo in Italia. Proprio a pochi giorni dallo scoppio dello scandalo Weinstein, la coraggiosa Miriana Trevisan rivela che anche nel nostro paese bisogna svendere il proprio corpo per andare avanti.

da , il

    Miriana Trevisan denuncia il sistema: È proprio come dice Asia Argento

    Miriana Trevisan denuncia il sistema: È come dice Asia Argento – confessa con amarezza l’ex ragazza di Non è la Rai. In questi giorni il mondo dello showbiz è stato sconvolto dal caso Weinstein, e sono davvero tante le donne che hanno finalmente trovato il coraggio di rivelare le molestie sessuali subite anni addietro. Miriana Trevisan decide di schierarsi dalla parte di Asia Argento, una delle vittime di questi abusi.

    Miriana Trevisan commenta il caso Weinstein

    Asia Argento è una delle attrici che, ormai molti anni fa, ha subito molestie sessuali da parte del produttore hollywoodiano Harvey Weinstein. L’uomo, che in questi giorni si è scusato e ha deciso di intraprendere un percorso di rehab, è stato accusato di abuso da tantissime donne dello spettacolo, tra le quali Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow e Cara Delevingne.

    L’attrice italiana ha suscitato molto clamore con la sua confessione, soprattutto a causa di alcune affermazioni di Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria che hanno tentato di sminuire il dramma da lei vissuto. C’è invece un’altra donna dello showbiz italiano che è dalla parte di Asia Argento, e lo rivela a gran voce.

    Miriana Trevisan, ex ragazza di Non è la Rai ed ex velina di Striscia la Notizia, confessa amaramente che anche in Italia vige lo stesso, sporco sistema. Ed è proprio il caso Weinstein che glielo ha riportato alla memoria: “Basta un articolo e le parole diventano fuoco e ti svegli una mattina con il sapore amaro in bocca e la consapevolezza che quello stesso attacco l’hai subito anche tu. E non solo tu” – spiega in un lungo articolo su Linkiesta.

    Anche la splendida Miriana, 44 anni, ha subito le stesse pressioni cui Asia Argento e tante altre attrici hanno ceduto. Perché cadere nella trappola è fin troppo facile: “Ti specchi in persone talmente abituate a convivere con atteggiamenti di sottomissione e maschilismo strisciante tanto da considerarla una consuetudine: finisci tu per diventare l’inconsueta, la strana, la stupida scema, la solita ragazza di ignorante provenienza”.

    La showgirl rivela come sia difficile, quando si è giovani ed ingenue, convincersi di non essere sbagliate a non accettare quelle che sono a tutti gli effetti delle molestie sessuali. Perché c’è sempre qualcuno che, come spiega Miriana, ti dice: “Tu non capisci, è il mondo che va così”.

    Lei stessa ha ascoltato frasi raccapriccianti pronunciate da alcune sue colleghe: “hai potenzialità (dicevano bellezza ma intendevano la figa) e non la sfrutti, sei una pazza”, “ci sono calciatori e produttori che sbavano per te: dopo te la lavi ed è tutto come prima”.

    Per fortuna la Trevisan ha avuto la forza di andare avanti a testa alta, senza cedere agli abusi: “Quando vai avanti così inevitabilmente ti isoli. Come un chiodo, sì, ma l’unico di una parete vuota, immensa. Una parete che qualcuno chiama arte ma io ne ho dipinta una mia, piena d’amore, che chiamo dignità”.