Nina Moric racconta il suo dramma: Due anni senza mio figlio

Non sembra aver fine il calvario di Nina Moric, che ormai due anni fa si è vista sottrarre il figlio Carlos, nato dalla sua relazione con Fabrizio Corona. La showgirl può vedere il ragazzino, attualmente in custodia alla nonna paterna, solo per un’ora una volta alla settimana, e non può neanche telefonargli.

da , il

    Nina Moric racconta il suo dramma: Due anni senza mio figlio

    Nina Moric racconta il suo dramma: Due anni senza mio figlio. Il duro provvedimento del Tribunale dei Minori continua a pesare su Nina Moric, e a rendere tutto più difficile ci pensa anche sua suocera, la madre del suo ex Fabrizio Corona. La donna ha infatti in custodia il piccolo Carlos, che non sta più con sua mamma ormai da due anni. La showgirl croata finalmente si sfoga e svela la sua sofferenza.

    Nina Moric: “Mia suocera non vuole che parli con mio figlio”

    Sono stati anni davvero difficili per Nina Moric, che oggi si confessa a cuore aperto sulle pagine di Libero. La showgirl croata da due anni non vive più con suo figlio, il piccolo Carlos. Il bambino è in custodia alla nonna paterna, Gabriella Priviteri.

    I rapporti tra le due donne sono pessimi, e a farne le spese è senza dubbio il ragazzino, che oggi ha 15 anni. Lui e sua madre possono vedersi soltanto per un’ora la settimana, in presenza di un educatore. Questi i paletti imposti dal giudice del Tribunale per i Minori.

    Ma la signora Gabriella, mamma di Fabrizio Corona, ne ha stabiliti molti altri, decisamente difficili da rispettare per una mamma. Ad esempio Nina Moric non può parlare al telefono con suo figlio, perché il suo cellulare è rotto. “Mi sono offerta di ripararlo al posto della fidanzata di papà” – ha raccontato la showgirl.

    “Non sarebbe stato nemmeno necessario vedere Carlos, bastava che qualcuno mi portasse il telefono, anche sotto casa della nonna. Tuttavia mi è stata negata questa possibilità dalla signora Privitera che, come sempre, ha detto nei miei confronti parole veramente infamanti, dicendo che io non sono una persona normale, che mi devo far curare. Ha anche detto che devo lasciare in pace mio figlio e che devo telefonargli il meno possibile”.

    Nina Moric, l’affidamento del figlio

    Nina Moric ha perso l’affidamento del figlio all’età di 13 anni, quando è stata protagonista di un episodio drammatico. Nella notte tra il 12 e il 13 aprile 2015, la showgirl viene ricoverata in ospedale dopo quello che, sui giornali, è stato tacciato come un tentativo di suicidio.

    In realtà i medici hanno parlato di atto autolesionistico non finalizzato alla morte, ma poco cambia. Il Tribunale dei Minori infatti ha preso una drastica decisione, togliendo alla madre la potestà su suo figlio e affidandolo alla nonna paterna. Fabrizio Corona all’epoca era in carcere, e tuttora si trova dietro le sbarre.

    Dopo due anni, Nina Moric finalmente ha il coraggio di svelare in pubblico tutto il suo dolore: “Per una madre il figlio è ossigeno e senza ossigeno è dura” – scrive in questi giorni sui suoi profili social, ringraziando Libero per averle dato la possibilità di raccontare il suo dramma.

    Nina Moric prima e dopo, le foto