Nina Moric rinviata a giudizio: aveva definito Belen un ‘viado’

Nina Moric è stata rinviata a giudizio per diffamazione aggravata nei confronti di Belen Rodriguez. La showgirl croata l’aveva chiamata “viado” nel corso di un’intervista rilasciata durante la trasmissione radiofonica La Zanzara. Il processo inizierà il prossimo 17 aprile 2018.

da , il

    Nina Moric rinviata a giudizio: aveva definito Belen un ‘viado’

    Nina Moric è stata rinviata a giudizio, perché ha definito Belen Rodriguez un “viado”. La showgirl croata sarà sottoposta a processo a partire dal prossimo 17 aprile 2018, quando presenzierà con l’accusa di diffamazione aggravata. La decisione è stata presa questa mattina dal gup di Milano Teresa De Pascale, al termine dell’udienza preliminare. Nina Moric rischia una pena da 1 a 6 anni di reclusione, per il fatto accaduto qualche anno fa ai microfoni di Radio24.

    Nina Moric a giudizio per diffamazione aggravata

    Nina Moric dovrà rispondere dell’accusa di diffamazione aggravata per aver definito Belen Rodriguez un “viado”. Le due storiche ex di Fabrizio Corona si incontreranno in tribunale il 17 aprile, dal momento che la showgirl argentina è stata ammessa come parte civile al processo.

    Durante un’intervista alla trasmissione radiofonica La Zanzara, condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo, l’ex modella croata ha dichiarato: “Non è una bella persona come tutti credono, perché quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda. Mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva 5 anni, lei mi minacciava di morte, minacciava che portava via lei mio figlio”.

    Inoltre, per l’occasione, la Moric ha concluso: “Anzi, mi scuso coi viados per averli paragonati a Belen Rodriguez, è una strega cattiva e prima o poi verrà fuori”. La showgirl argentina ha sporto querela, e lo scorso luglio il giudice Maria Pia Bianchi ha accolto l’istanza della Procura contestando all’ex modella anche l’aggravante di aver attribuito “un fatto determinato” nella presunta diffamazione.

    Il reato di cui è accusata Nina Moric prevede come pena la reclusione da 1 a 6 anni. La legale della difesa Solange Marchignoli ha deciso di chiamare sul banco dei testimoni i due conduttori della trasmissione radiofonica Cruciani e Parenzo, nonché il compagno dell’ex modella Luigi Favoloso.

    Nina Moric prima e dopo, le foto