Ornella Muti sugli scandali sessuali: Non trasformate persone in orchi senza le prove

Ornella Muti, in una lunga intervista, parla del ruolo della donna nel mondo del cinema. Inevitabilmente, la conversazione vira in un attimo verso il caso Weinstein e le molestie sessuali che molte attrici hanno subito negli scorsi anni. Ecco le dichiarazioni della Muti su questo delicatissimo tema.

da , il

    Ornella Muti sugli scandali sessuali: Non trasformate persone in orchi senza le prove

    Ornella Muti interviene in merito agli scandali sessuali che negli ultimi mesi riempiono le prime pagine di tutte le riviste. A partire dal caso Weinstein, che ha dato il via ad una serie di confessioni che ha portato a scoprire molti altri casi di molestie nel mondo del cinema e della televisione. Ornella Muti si schiera apertamente dalla parte delle donne, ma preferisce andarci con i piedi di piombo. Non è giusto infatti perseguitare un uomo senza avere le prove di ciò che ha davvero fatto.

    Ornella Muti sulle molestie sessuali

    Ornella Muti ha rilasciato una lunga intervista a Vanity Fair, nel corso della quale ha parlato di come la donna viene vista nel patinato mondo del cinema. Lei ha esordito a soli 14 anni, e di carriera alle spalle ne ha davvero molta. Da sempre considerata bomba sexy, la Muti vorrebbe sfatare i pregiudizi che l’hanno travolta sin da ragazzina.

    “Il sistema sta barcollando, ma il sistema si difende. Il cinema non è diverso da altri ambiti lavorativi, ma per convinzione generalizzata una donna che si affaccia al mio mestiere è una tr**a a prescindere. I pregiudizi sono duri a morire” – confessa l’attrice 62enne.

    E inevitabilmente si finisce a parlare di Asia Argento, che ha accusato Weinstein di molestie sessuali, e di Miriana Trevisan che ha fatto lo stesso con Tornatore. “Alla prima, che ha raccontato del suo incontro in albergo, hanno detto: ‘Vai a cena sola in un hotel con un produttore? Ma tua madre dov’era?’.

    All’altra anche peggio. Le hanno dato dell’attrice fallita. Una cosa ignobile. Perché, se fosse diventata Sophia Loren invece sarebbe andato bene? Capisce qual è il timore di aprirsi? Se parli, ti si scagliano contro”. Con queste parole, la Muti spiega il suo punto di vista sullo scandalo sessuale che ha travolto il mondo di Hollywood.

    Spende infine due parole anche per Fausto Brizzi, accusato da dieci attrici di abusi sessuali: “Non so se ha fatto davvero quel che dicono dieci ragazze o se è soltanto un capro espiatorio per scaricarsi la coscienza. Prima di trasformare una persona in un orco, aspettiamo un momento. Calma. Il processo in tv è di un livello bassissimo. Non dovremmo decidere da Barbara D’Urso se uno è colpevole o innocente”.

    Ornella Muti, le foto dell'attrice