Pico Rama: biografia e curiosità sul figlio di Enrico Ruggeri [FOTO]

da , il

    Pico Rama, figlio del celebre cantautore Enrico Ruggeri e del capo ufficio stampa Mediaset Laura Ferrato, è il rapper milanese in questi giorni sotto le luci della ribalta grazie alla sua partecipazione a Pechino Express – partecipazione già stroncata dalla precoce eliminazione. Per aiutarvi a conoscere un po’ meglio questo figlio d’arte dalla chioma rastafariana, vi vogliamo svelare qualche curiosità che riguarda la sua biografia e l’attività artistica. Nato a Milano il 24 marzo 1990, fin da piccolo ha sempre mostrato, sicuramente per merito di chi gli ha dato i natali, uno spiccato interesse per la musica, il teatro e la scrittura. Dopo aver frequentato il Conservatorio Verdi di Milano, dove ha studiato canto orale e pianoforte, ha preso parte ad alcuni spettacoli teatrali insieme alla compagnia del Centro Teatro Attivo.

    Pico Rama, all’anagrafe Pier Enrico Ruggeri, ha fatto il suo debutto come cantante nel 2011 con il suo primo album La danza della realtà, il cui titolo è tratto dall’omonimo romanzo di Alejandro Jodorowsky. Nel 2012 ha collaborato con il rapper e star di Amici di Maria De Filippi, Moreno, per il singolo Non mi cambieranno mai. Nel 2013 ha pubblicato il suo secondo album Il Secchio e il Mare e ha partecipato al Festival teatro canzone Giorgio Gaber con il brano La chiesa si rinnova.

    Il giovane artista milanese ha raggiunto la popolarità partecipando in coppia con il figlio di Albano Carrisi e Romina Power, Yari Carrisi, (gli Illuminati) alla quarta edizione del reality show di Raidue, Pechino Express 2015.

    Il rapper lombardo si è definito “mistico” in una recente intervista rilasciata per iMilanesiSiamoNoi, il nuovo progetto editoriale di NanoPress che tramite interviste a vip e non racconta Milano con gli occhi di chi la vive: “Il rastafarianesimo è il perno morale del mio personale sincretismo religioso.

    CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA A PICO RAMA SU I MILANESI SIAMO NOI

    Mi definisco mistico, naturale e vivo. Un’anima che balla in un corpo bizzarro”. Pico ha poi descritto la sua giornata tipo fatta di poesia e ricerca, e ha ribadito il suo no alla cocaina: “Mi fa schifo tanto quanto le sostanze chimiche. Ho rispetto per madre natura, per me è importante l’approccio meditativo, e non ricreativo, verso le droghe”.

    Il figlio di Ruggeri è già diventato un archetipo per tanti adolescenti!