Sanremo 2012: Celentano show attacco alla Chiesa e alla politica

da , il

    Adriano Celentano Sanremo 2012

    Una prima serata un po’ turbolenta quella di Sanremo 2012. Ieri sera ha finalmente aperto i battenti la kermesse canora più attesa e chiacchierata del momento. Le polemiche intorno al Festival della canzone italiana sono state davvero moltissime, a cominciare da quelle che hanno preceduto (e seguito) l’esibizione più attesa della serata, quella di Adriano Celentano, il vero e proprio superospite di quest’anno. Che la performance di Celentano a Sanremo sarebbe stata “tutta un programma”, lo avevamo capito perfettamente, ed infatti eccolo il nostro Adriano, mentre attacca senza peli sulla lingua la stampa cattolica, Consulta, la Rai, Montezemolo e quant’altro.

    Il Molleggiato non si è risparmiato, e dopo aver attaccato “L’Avvenire”, e “Famiglia Cristiana”, che a detta del celebre artista andrebbero chiusi una volta per tutte, si è scagliato anche contro “il deficiente che scrive per il Corriere della Sera“, ovvero Aldo Grasso.

    Non manca ovviamente l’attacco alla politica: “La parola politica sembra aver perso valore”, dichiara Celentano, che viene subito incalzato da Rocco Papaleo che sul dizionario cerca la definizione di “Governo Monti“: “apparentemente indipendente ma facile alle influenze dei partiti”, dichiara Papaleo.

    Insomma, una serie infinita di declamazioni per Adriano Celentano, che alcune settimane finì al centro delle polemiche a causa dello stipendio da capogiro che percepirà per lartecipare al Festival, ma come l’avrà presa il popolo del web? Ebbene, a detta di molti, l’intervento del Molleggiato non sarebbe stato affatto esaltante: “Non mi annoiavo così dalle lezioni sull’Ariosto” – scrive un fan di Sanremo. “Mai stato così felice per la pubblicità“, continua un altro telespettatore!

    E non mancano anche gli interventi di alcune star a dir poco perplesse, a cominciare da Enrico Ruggeri, che attraverso Twitter ha espresso un parere non esattamente positivo in merito al Celentano Show: “Ma non era una manifestazione canora?”.

    “Mio padre – scrive invece Francesco Facchinetti – mi chiama e mi dice: ‘ma siamo a scherzi a parte?”. Dello stesso parere anche Pieraccioni, che su Twitter scrive: “Celentano è come i giochi a Gardaland: prima di arrivare alla canzone devi fare 35 minuti di fila”.

    Insomma, lo spettacolo di Celentano non è stato apprezzatissimo dal pubblico italiano, ma voi cosa ne pensate ragazze? A voi l’ardua sentenza!