Vladimir Luxuria chiede scusa a Asia Argento: Mi sono fatta schifo da sola

Dopo il duro scontro negli studi di Cartabianca in merito al caso Weinstein, Vladimir Luxuria chiede umilmente scusa a Asia Argento per le sue parole e pubblica sui social una lettera aperta indirizzata a tutte le donne vittime di violenza e soprattutto alla figlia di Dario Argento

da , il

    Vladimir Luxuria chiede scusa a Asia Argento: Mi sono fatta schifo da sola

    “Mi sono fatta schifo da sola”: Vladimir Luxuria chiede scusa a Asia Argento in una lunga lettera pubblicata sul suo profilo Facebook. Solo pochi giorni fa era si erano duramente scontrate negli studi di Cartabianca su Rai 3. Il motivo del diverbio, la denuncia tardiva di Asia Argento contro Harvey Weinstein e la natura del rapporto che l’attrice romana avrebbe intrattenuto con l’Orco di Hollywood anche dopo la violenza. Vladimir Luxuria ora fa un passo indietro e ritratta alcune delle sue dure affermazioni.

    Vladimir Luxuria chiede scusa a Asia Argento su Facebook

    Nella scorsa puntata di Cartabianca, Vladimir Luxuria e Asia Argento non se le erano certe mandate a dire. Ospite nel salotto di Bianca Berlinguer, l’ex opinionista dell’Isola dei Famosi aveva ribadito il concetto che aveva esplicato sui social nei giorni in cui è scoppiato il caso Weinstein in seguito alla denuncia di diverse attrici, tra cui Asia Argento.

    Inaspettatamente, Luxuria ha deciso di fare un passo indietro pubblicando una “lettera aperta” all’attrice e chiedendole pubblicamente scusa.

    “Sono giorni che mi porto dentro un magone e adesso trovo la forza di chiedere scusa ad Asia e a tutte le donne che si sono sentite ferite dalle mie parole”, ha scritto Luxuria su Facebook.

    “Il destino, il karma o la provvidenza (ognuno la chiami come vuole) mi ha fatto conoscere proprio il giorno dopo la trasmissione una donna che mi ha raccontato di una violenza subita 30 anni fa e che quando si era confidata per la prima volta nessuno le aveva creduto. Ha pianto davanti a me e io mi sono sentita di merda. Di merda perché ero così presa da me e dal predicozzo che avevo preparato da non essere stata in grado di leggere negli occhi le tue lacrime. Perché per troppo tempo mi sono lasciata deviare dai demoni del sospetto e della diffidenza”, ha continuato l’ex parlamentare, prima di scusarsi con la Argento.

    “Ho esagerato e non ho dimostrato compassione e solidarietà. Mi sono rivista nella puntata e mi sono fatta schifo da sola nel riconoscermi. Tanti miei amici e persone con cui ho condiviso tante battaglie mi hanno fatto ulteriormente capire con i loro giusti rimproveri e incazzature che ormai avevo perso senno e strada”, ha scritto, per poi rivolgersi direttamente ad Asia.

    “Lo so Asia che è troppo tardi e non pretendo che tu possa accettare le mie scuse ma ti giuro che sono sincere. In questi giorni sto molto male e non posso chiedere a nessuno un conforto perché io non sono stata in grado di farlo. Ti ringrazio anche di non essere mai scesa a insulti transfobi per accusarmi: sei sempre stata con noi nelle battaglie Lgbt e credo anche io che saresti una testimonial contro tutte le violenze”, ha continuato per poi concludere con un attestato di stima e affetto nei confronti della figlia d’arte.

    “Vorrei abbracciarti e ritrovare nei nostri occhi non più rancore ma la gioia di vivere che auguro a tutte coloro che hanno sofferto in passato e che vogliono combattere. Ti voglio bene”, ha concluso Vladimir.

    Asia Argento ha accettato le scuse senza riserve: “Scuse accettate. Gli insulti transofobi che ti hanno rivolto mi hanno ferita personalmente. La vita è un bel libro, voltiamo pagina. Peace”, ha scritto l’attrice sotterrando l’ascia di guerra.

    Vladimir Luxuria