Alvaro Vitali a La Confessione: ‘Nessuno mi ha aiutato, nemmeno Lino Banfi’

Dopo anni di silenzio, l’attore noto per aver interpretato il celebre Pierino racconta in tv ciò che gli è accaduto. Alvaro Vitali ammette con amarezza di essere stato abbandonato nel momento del bisogno, quando ha scoperto di essere rimasto solo.

da , il

    Alvaro Vitali a La Confessione: ‘Nessuno mi ha aiutato, nemmeno Lino Banfi’

    Alvaro Vitali a La Confessione racconta di come tutti lo abbiano abbandonato. L’ex attore per eccellenza della commedia sexy all’italiana ha affrontato un periodo davvero difficile, e ha dovuto farlo da solo, senza poter contare sull’aiuto dei suoi amici. Alvaro Vitali torna in televisione dopo anni lontano dalle luci dei riflettori, e confessa di essere stato lasciato completamente solo, anche dal suo caro amico Lino Banfi.

    Lino Banfi ha rinnegato Alvaro Vitali?

    Tornato da poco in televisione, Alvaro Vitali ha suscitato un polverone dichiarando di aver scritto lui la sceneggiatura di Don Matteo, che poi gli è stata sottratta e trasformata nel grande successo che è oggi. L’ex attore comico, ospite a La Confessione nella puntata di questa sera, parla di ciò che gli è accaduto negli ultimi anni.

    Peter Gomez lo incalza sull’argomento centrale dell’intervista: davvero Alvaro Vitali è stato abbandonato da tutti? “Nessuno mi ha aiutato, certo” – confessa l’attore. “È come la nave: quando sta per affondare i topi scappano: e così è il cinema”.

    E Lino Banfi, che al fianco di Alvaro Vitali ha dato vita ad alcuni dei grandi capolavori del cinema sexy in Italia? Nemmeno lui ha accettato di aiutare il suo ex compagno di tante avventure, sebbene fosse un suo grande amico: “Come no, amici per la pelle con Lino” – ammette infatti l’ex Pierino.

    “Non so perché, per quale motivo, non riesco a capirlo. Non so se gli hanno parlato male o io ho detto qualcosa di brutto su di lui, ma non mi sembra. Pure lui è uno come Edwidge Fenech, che rinnega un po’ questo cinema. Magari se ti incontra ti dice che ne vorrebbe fare altri 150, ma in verità io lo so che lui rinnega questo cinema. E forse, rinnegando quel cinema rinnega anche me” – conclude amaramente Alvaro Vitali.