Carolyn Smith contro Eleonora Brigliadori: ‘Dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza’

La giurata di Ballando con le stelle 2018 interviene nella dura polemica contro Eleonora Brigliadori, esclusa dal cast di Pechino Express 7 per le sue pesanti affermazioni contro Nadia Toffa. Ecco che cosa pensa Carolyn Smith delle parole della showgirl.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 21 giugno 2018

Carolyn Smith contro Eleonora Brigliadori: ‘Dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza’
Instagram / foto

Carolyn Smith si scaglia duramente contro Eleonora Brigliadori, che qualche giorno fa ha utilizzato parole terribili per Nadia Toffa. La coreografa e giurata di Ballando con le stelle 2018 si è molto risentita per le affermazioni della Brigliadori, che a breve sarebbe dovuta partire per Pechino Express 7. La showgirl si è infatti pronunciata contro Nadia Toffa, probabilmente a causa di un vecchio rancore. Ciò le è costato la partecipazione al reality show, e Carolyn Smith ha deciso di esternare il suo pensiero.

Carolyn Smith: ‘Le auguro di non incontrarmi”

È molto dura la reazione di Carolyn Smith alle parole di Eleonora Brigliadori, che ha puntato il dito contro Nadia Toffa: “Chi è causa del suo mal pianga se stesso” – ha detto la showgirl, in merito alla lotta contro il tumore che la Iena sta affrontando.

La giurata di Ballando con le stelle, che a sua volta combatte contro una recidiva al seno da qualche mese, non ha apprezzato l’uscita della Brigliadori – che è stata esclusa dal cast di Pechino Express 7 assieme a suo figlio Gabriele.

“Mi sono sentita molto protetta dalla Rai e sono orgogliosa di lavorare in un’azienda in cui si ragiona così. Eleonora Brigliadori dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza prima di parlare” – spiega Carolyn. “Dice cose gravissime e offensive, tipo che la chemioterapia uccide, i tumori no. Così facendo offende non solo tutti i medici che ogni giorno si impegnano nella ricerca, ma anche chi lotta contro i tumori”.

Infine la Smith affonda il colpo: “Mi auguro di non trovarmela davanti. Le direi esattamente tutto quello che penso. In faccia. Di riflettere e smettere di dive cavolate: non tutte le persone che la sentono sono forti”.

Vedi anche: