Condannato il cognato di re Felipe VI di Spagna, marito dell’infanta Cristina

Per Inaki Urdangarin, marito dell’infanta Cristina di Spagna, è arrivata la condanna definitiva, a cinque anni e dieci mesi di reclusione. Ora bisogna attendere l’ultima udienza che stabilità se l’uomo dovrà andare in carcere.

da , il

    Condannato il cognato di re Felipe VI di Spagna, marito dell’infanta Cristina

    Inaki Urdangarin, il cognato di re Felipe VI di Spagna, è stato condannato in via definitiva a cinque anni e dieci mesi di reclusione, per il suo ruolo nello scandalo Noos. Il marito dell’infanta Cristina rischia ora di finire in carcere: ci sarà infatti un’altra udienza che deciderà se l’uomo dovrà trascorrere la sua pena in prigione, e l’eventuale adozione di misure precauzionali. Sua moglie è invece stata assolta già nel corso del primo grado.

    Il cognato del re di Spagna è stato condannato

    Nelle scorse ore è arrivata la sentenza definitiva del Tribunale supremo spagnolo: Inaki Urdangarin è stato condannato a cinque anni e dieci mesi di detenzione per il suo coinvolgimento nel caso Noos. Questo il nome di una fondazione senza scopo di lucro presieduta dall’ex campione di pallamano nel periodo che intercorre dal 2004 al 2006.

    Inaki è stato accusato di aver dirottato a suo favore diverse sovvenzioni pubbliche destinate alla fondazione per l’organizzazione di alcuni eventi sportivi, falsificandone le ricevute. In primo grado, il marito dell’infanta Cristina era stato condannato a sei anni e tre mesi, pena che non era stata attuata in attesa della sentenza definitiva.

    Ora Urdangarin rischia seriamente il carcere, dal momento che è stato riconosciuto colpevole di frode, corruzione, concorso in evasione fiscale, malversazione e riciclaggio. Spetta al tribunale di giustizia di Palma di Maiorca decidere se l’uomo dovrà andare in prigione.

    L’infanta Cristina di Borbone, coinvolta anch’essa nello scandalo Noos, è stata invece assolta in primo grado. Tuttavia il fratello Felipe VI, oltre a toglierle il titolo di duchessa di Palma de Mallorca, le ha impedito di presenziare a qualsiasi evento pubblico in rappresentanza della corona spagnola.