Dodi Battaglia dopo l’addio ai Pooh: ‘Ecco cosa mi è successo’

Le parole del musicista della storica formazione hanno aperto una finestra su un momento decisivo, certamente il peggiore, per la band. Nel 2016 l'annuncio dello scioglimento, poi...

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 16 novembre 2018

Dodi Battaglia dopo l’addio ai Pooh: ‘Ecco cosa mi è successo’
Foto: Ansa

Nella sua intervista ai microfoni di Caterina Balivo per il programma Vieni da me, l’ex componente dei Pooh Dodi Battaglia ha parlato dell’addio alla realtà artistica che lo ha reso celebre. Dal 2016, anno dell’ufficiale scioglimento della formazione, molto è cambiato, tranne il dolore per quel finale a tratti inaspettato.

Dodi Battaglia parla del suo dolore

Dodi Battaglia ha parlato del suo grande dolore ai microfoni di Caterina Balivo, nella trasmissione Vieni da me. Non è stato facile, per il musicista, rompere con un passato così importante come quello vissuto coi Pooh.

Nel 2016 la band ha annunciato il suo scioglimento, lasciando i fan con un sapore davvero amaro in bocca. Una carriera titanica e milioni di copie vendute per la formazione che ha attraversato, indenne, intere ere musicali.

Il suo racconto dei tempi d’oro che furono inizia così: “Due persone vennero ad ascoltarmi in un locale di Bologna quando suonavo in un altro gruppo e dissero: ‘Questo diventerà un grande chitarrista!’. Si trattava di Roby Facchinetti e Valerio Negrini. Era giugno e sarei entrato nei Pooh a settembre. Mi raccomandarono di non dirlo in anticipo a nessuno per via della stampa, nemmeno ai miei genitori!”.

Il momento dell’addio non è stato certo dei più facili: “Il giorno dopo il nostro scioglimento sono stato malissimo, proprio fisicamente: ho somatizzato tutto quanto e ho capito che da lì la mia vita sarebbe cambiata”.

LEGGI ANCHE: Le rivelazioni di Red Canzian dei Pooh