Emanuele Spedicato lascia l’ospedale e si sposta a Roma per la riabilitazione

Il chitarrista dei Negramaro sta meglio, tanto che a breve dovrebbe essere dimesso dall'ospedale in cui ha trascorso l'ultimo mese. Emanuele Spedicato dovrà poi raggiungere una clinica per la riabilitazione.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Venerdì 19 ottobre 2018

Emanuele Spedicato lascia l’ospedale e si sposta a Roma per la riabilitazione
Foto: Instagram

Buone notizie per tutti i fan dei Negramaro: il chitarrista Emanuele “Lele” Spedicato sta meglio, e presto potrà essere dimesso dall’ospedale presso cui è ricoverato da un mese, a causa di un’emorragia cerebrale. Dopo settimane di coma, in bilico tra la vita e la morte, i medici hanno sciolto la prognosi. Il musicista è ormai fuori pericolo, tra poco lascerà l’ospedale per iniziare il percorso di riabilitazione.

Emanuele Spedicato in clinica per la riabilitazione

Le ultime notizie sulle condizioni di salute di Emanuele Spedicato sono davvero confortanti. Il chitarrista dei Negramaro potrebbe essere dimesso già domani dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, in cui si trova ormai da un mese, ovvero da quanto è stato colpito da emorragia cerebrale.

Se nelle prossime ore Lele sarà in grado di lasciare l’ospedale – il condizionale è d’obbligo, rivela il Quotidiano della Puglia, solo perché potrebbero sorgere qualche imprevisto che allungherebbe il ricovero di alcune ore – sarà poi trasferito in un centro di riabilitazione a Roma.

Emanuele Spedicato è stato dichiarato fuori pericolo alcuni giorni fa. Il chitarrista sta meglio, è cosciente e parla senza problemi. Ha già ricevuto molte visite: da sua moglie, dai suoi colleghi e dai suoi tanti amici. E, segnale che ha rallegrato tantissimi fan, ha già chiesto la sua chitarra.

Per lui il percorso è ancora lungo. Nelle prossime settimane sarà sottoposto a riabilitazione, ma il momento più buio è ormai trascorso. Solo qualche giorno fa sua moglie Clio Evans gli ha dedicato parole stupende, in occasione del loro primo anniversario di matrimonio. E tra qualche settimana darà alla luce il loro primo figlio.