Ermal Meta contro Alessandro Cattelan e Noemi per la battuta a EPCC

Durante una puntata di EPCC, Alessandro Cattelan e Noemi hanno fatto un paio di battute che richiamavano la vittoria di Fabrizio Moro e Ermal Meta al Festival di Sanremo 2018. Il cantante albanese non ha apprezzato l’umorismo del conduttore dello show e della sua ospite.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 6 marzo 2018

Ermal Meta contro Alessandro Cattelan e Noemi per la battuta a EPCC
Ansa / foto

Ermal Meta si scaglia contro Alessandro Cattelan e Noemi, a causa di una battuta pronunciata nel corso di una puntata di EPCC. Lo show di Sky Uno è molto apprezzato dal pubblico, che si diverte con gli sketch e i giochi che il conduttore Alessandro Cattelan propone ai suoi ospiti. In uno degli scorsi appuntamenti è intervenuta Noemi, che ha partecipato al Festival di Sanremo 2018. I due, nel corso dell’intervista, si sono scambiati delle battute che non sono affatto piaciute ad Ermal Meta, vincitore della kermesse canora assieme a Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto niente”.

Ermal Meta, lo sfogo contro Alessandro Cattelan e Noemi

Alessandro Cattelan ha proposto a Noemi di interpretare assieme a lui un brano basato sui luoghi comuni. “Le ho chiesto: ‘Noemi, facciamo questa canzone sui luoghi comuni, è forte, vedrai che vinciamo Sanremo’, e lei mi diceva: ‘No, i luoghi comuni non vanno più’. Guarda poi chi ha vinto…”.

Chiaro riferimento al brano “Non mi avete fatto niente”, proposto da Fabrizio Moro e Ermal Meta sul palco dell’Ariston, che si è guadagnato il primo posto. Ma non è finita qui. Poco dopo Noemi ha chiesto a Cattelan: “Ma era un pezzo originale, il tuo?”, facendo cenno alle polemiche che hanno travolto la canzone, che in un primo momento era stata accusata di plagio.

Ermal Meta poche ore fa ha riproposto sul suo profilo Twitter il video dell’intervista di Alessandro Cattelan a Noemi, con il pezzo incriminato. “Sbaglio o non si dovrebbe parlare degli assenti? O anche questo è un luogo comune? Magari le buone maniere non sono poi così originali” – scrive il cantautore albanese.

Molti suoi follower gli hanno consigliato di prendere la questione più alla leggera e di sorridere delle battute, giudicandolo un po’ troppo permaloso. Tanto che Ermal Meta è stato costretto ad intervenire nuovamente: “Oh raga, ognuno è libero di dire ciò che pensa, battute e risposte. Nel caso specifico da una parte c’è la tv e dall’altra c’è Twitter. Non mi dite che Twitter può intaccare la forza della tv!! Ma fatevela voi una risata, io rido già da mezz’ora, mi fanno male le mascelle”.