Funerali Astori, l’addio di Francesca Fioretti e dei compagni di squadra 

Questa mattina si celebrano i funerali di Davide Astori, il giovane calciatore della Fiorentina che si è spento lo scorso fine settimana a causa di un arresto cardiocircolatorio. Tra i presenti alla Basilica Santa Croce di Firenze, la fidanzata Francesca Fioretti e i compagni di squadra.

da , il

    Funerali Astori, l’addio di Francesca Fioretti e dei compagni di squadra 

    I funerali di Davide Astori si tengono questa mattina, alla presenza della fidanzata Francesca Fioretti e dei compagni di squadra del capitano della Fiorentina. Il calciatore, 31 anni, è morto lo scorso 4 marzo 2018 per cause naturali, nella sua stanza di albergo a Udine dove si trovava in attesa del match contro l’Udinese. Le esequie, presso la Basilica Santa Croce di Firenze, hanno visto la partecipazione di tantissime persone, tra cui molti calciatori venuti a dare l’ultimo saluto al grande campione.

    Funerali Davide Astori, l’addio di Francesca Fioretti

    Francesca Fioretti, la compagna di Davide Astori, ha dato il suo addio al papà della sua piccola Vittoria. Il suo immenso dolore è stato condiviso dalla famiglia del difensore viola e dai tanti compagni di squadra che si sono recati ai funerali per ricordare l’amato Astori.

    All’esterno della Basilica sono apparsi molti striscioni dei tifosi fiorentini, che hanno voluto in questo modo omaggiare un grande calciatore, nonché un grande uomo. I suoi compagni di squadra hanno partecipato alle esequie, piangendo una delle stelle del calcio italiano. Erano presenti anche molte delegazioni delle squadre di Serie A, tra le quali Juventus, Milan e Roma.

    L’arrivo della Juventus ai funerali di Astori

    Anche diversi calciatori della Juventus, ieri sera impegnati nella sfida di Champions League contro il Tottenham allo stadio Wembley di Londra, sono giunti in tempo per il funerale di Davide Astori. A dare l’ultimo saluto al campione viola sono stati l’allenatore bianconero Massimiliano Allegri, Gianluigi Buffon, Giorgio Chiellini, Miralem Pjanic, Andrea Barzagli, Daniele Rugani, Claudio Marchisio, Federico Bernardeschi e Mattia De Sciglio.

    La squadra juventina, al suo arrivo, è stata accolta da un lungo applauso da parte dei tifosi della Fiorentina, da sempre accanita rivale del team piemontese. Un applauso che ha siglato una tregua tra le due tifoserie, in omaggio al ricordo di Davide Astori.

    Il malore del padre di Francesca Fioretti

    Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, poco prima dell’ingresso del feretro presso la Basilica Santa Croce di Firenze, il papà di Francesca Fioretti è stato colto da un malore. L’uomo si è però ripreso subito e ha assistito ai funerali, sostenendo sua figlia in questo momento di grandissimo dolore.

    La lettera dei giocatori della Fiorentina a Davide Astori

    Durante la cerimonia per i funerali di Astori, i suoi compagni di squadra lo hanno omaggiato di una commovente lettera. A farsi portavoce dell’intera Fiorentina è stato Milan Badelj, centrocampista croato dei viola: con voce rotta dall’emozione e dal dolore, ha letto l’ultimo messaggio al suo compagno.

    “Caro Davide prendo io la parola a nome di tutti i nostri compagni e di tutta la famiglia viola. Ti prometto che sarò breve come piacerebbe a te. Inizio dal significato del tuo nome. in ebraico significa ‘amato, diletto’. Tanti re hanno avuto il tuo nome. Vedendo tutti gli amici e le persone comuni che sono qui oggi a dimostrarti il loro affetto, credo che questo sia il tuo nome. Davide, tu sei semplice, diretto, pragmatico, con il tuo sguardo profondo riesci a entrare dentro le persone e a rimanerci. Tu non sei come tutti gli altri. Tu sei quello che, anche non sapendo bene le lingue, sei riuscito a parlare con tutti noi, a indicarci la strada perché hai sempre parlato con il cuore, tenendoci uniti.

    Sei tu che bacchetti i più giovani e inciti noi vecchi. Hai il dono della lingua universale del cuore, dono di pochi eletti. Tua mamma, tuo papà devono sapere che non hanno sbagliato una virgola con te. Se tu sei così è perché te lo hanno trasmesso. Sei esattamente il fratello e il figlio che ognuno vorrebbe avere se potesse scegliere. Sei il miglior compagno di squadra che ogni ragazzo vorrebbe avere quando inizia questo bellissimo gioco. Avere te al fianco ti fa sentire al sicuro pensare tanto c’è Davide, ci sei tu. Come possiamo dimenticare le tue risate, il tuo modo di scherzare con tutti noi. Tu, designer di fama mondiale, calciatore nel tempo libero, come ti amavi definire. In realtà tu sei il calcio, quello puro dei bambini.

    Il nostro pensiero va a mamma, papà, Bruno, Marco, Francesca e alla principessa Vittoria a cui piace l’uva come al papà. Il compito di tutti quelli che le saranno vicino sarà quello di raccontarle chi è Davide, perché tua figlia, crescendo, deve sapere chi è suo padre, un uomo con la U maiuscola Crescerà sapendo da tutto noi chi era suo padre. Finisco con un aneddoto che ti riguarda, Davide, e che fa capire chi tu sia a quelli che non hanno avuto la fortuna di conoscerti. Al mattino quando arrivavi nella stanza della fisioterapia eri sempre te ad accendere la luce: tu sei questo per tutti noi, luce. Grazie Davide”.

    Francesca Fioretti e Davide Astori, le foto della coppia