Harry e Meghan restituiscono i regali di nozze, ecco il motivo

Per il loro royal wedding, il principe Harry e Meghan Markle hanno ricevuto moltissimi doni, per un valore di oltre 9 milioni di dollari. I neo sposi hanno però intenzione di restituire tutti i regali, per seguire fedelmente il protocollo della famiglia reale.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Venerdì 1 giugno 2018

Harry e Meghan restituiscono i regali di nozze, ecco il motivo
Ansa / foto

Il principe Harry e Meghan Markle vogliono restituire i regali di nozze ricevuti in occasione del loro royal wedding, e il motivo lascia tutti stupiti. Due settimane fa si è celebrato l’attesissimo matrimonio che ha segnato ufficialmente l’ingresso di Meghan Markle all’interno della famiglia reale inglese. E per questo motivo d’ora in avanti la donna dovrà rispettare rigidamente il protocollo previsto per i membri della royal family. Tra le tante indicazioni, ce n’è una riguardante proprio i doni ricevuti in varie occasioni. Ecco cosa è previsto per i regali di nozze.

Harry e Meghan, la restituzione dei doni nuziali

A due settimane dallo splendido matrimonio reale tra il principe Harry e Meghan Markle, ha inizio la restituzione dei regali di nozze – il cui valore complessivo è stato stimato in circa 9,3 milioni di dollari. Il motivo di questo gesto è stato svelato dal sito The Express, che riporta anche stralci del protocollo reale.

Il gesto del duca e della duchessa di Sussex è giustificato dal fatto che coloro che hanno provveduto a fare un dono agli sposi potrebbe voler trarne profitto in futuro. Le linee guida ufficiali prevedono infatti che “Non devono essere accettati doni, compresa l’ospitalità o i servizi, che potrebbero, o potrebbero sembrare, collocare il membro della famiglia reale sotto qualsiasi obbligo nei confronti del donatore”.

Dunque il principe Harry e sua moglie sono preoccupati per eventuali ripercussioni future. Proprio per questo motivo, tra le altre cose, avevano selezionato sette associazioni di beneficenza cui fare una donazione, al posto del consueto regalo di nozze. Un gesto che non tutti hanno compiuto, e che ora costringe la coppia reale a prendere provvedimenti.

In particolare, i doni provenienti dalle aziende dovrebbero essere restituiti qualora ci sia il dubbio che si tratti di una manovra pubblicitaria. Mentre quelli dei privati cittadini non conosciuti personalmente dagli sposi dovrebbero essere sottoposti al medesimo trattamento qualora ci fossero preoccupazioni sulle motivazioni del donatore.

Vedi anche: