Massimo Giletti, lite in diretta a Non è l’Arena: ‘Non le permetto di offenderci’

L’ultima puntata di Non è l’Arena ha visto i toni scaldarsi improvvisamente durante un servizio dedicato alle sorelle Napoli. In studio, Massimo Giletti ha risposto senza indugio alle accuse mosse verso di lui da una giovane ragazza palermitana.

da , il

    Massimo Giletti, lite in diretta a Non è l’Arena: ‘Non le permetto di offenderci’

    Massimo Giletti litiga in diretta con una ragazza a Non è l’Arena. Tutto stava andando per il meglio, fino a quando il conduttore non ha lanciato un servizio dedicato al caso delle sorelle Napoli, vittime di intimidazioni mafiose. L’inviato di Massimo Giletti in un piccolo paesino di Palermo è stato infatti preso d’assalto da un gruppo di ragazzi. Una giovane, in particolare, ha preso possesso del microfono e ha iniziato ad urlare contro Giletti, accusandolo di fare processi in televisione.

    Massimo Giletti, lite in diretta a Non è l’Arena

    Nel corso della puntata di ieri sera di Non è l’Arena, Massimo Giletti è tornato ad occuparsi del caso delle sorelle Irene, Anna e Ina Napoli, imprenditrici agricole da anni vittime di intimidazioni da parte della mafia. Le donne denunciano il mancato interesse delle istituzioni e della comunità in cui vivono, a Mezzojuso (in provincia di Palermo), per la loro difficile situazione.

    Massimo Giletti ha lasciato la parola ai suoi inviati sul posto, alle cui spalle si trovavano numerosi ragazzi rumoreggianti. Per cercare di capire la situazione, il microfono è stato passato nelle mani di una giovane, che si è presentata come “vicepresidente della consulta giovanile”.

    La ragazza ha iniziato ad inveire al suono di “Dottor Giletti”, ripetuto più e più volte per ottenere l’attenzione dallo studio. “Io esprimo tutta la mia solidarietà alle sorelle Napoli, sono andata a casa loro a dare tutta la mia solidarietà. Non le permetto di offenderci” – ha esordito, prontamente interrotta da Massimo.

    “Quando siete andati?” – voleva sapere il conduttore, tanto da chiederlo insistentemente. “All’indomani della trasmissione” – è la risposta piccata della giovane, che continua ad urlare al microfono. Sovrastando la sua voce, Giletti ha continuato serafico: “E dove eravate prima? Non siete mai andati prima?”.

    Riprendendo in mano la situazione, la ragazza ha concluso il suo intervento: “I processi si fanno all’interno delle procure della Repubblica, nei tribunali, non nei talk show” – e poi se n’è andata arrabbiata. In studio sono rimasti tutti sconvolti da questa improvvisa furia, tanto che Antonio Di Pietro si è lasciato andare ad un commento di delusione: “Che peccato questi giovani”.