Maurizio Ferrini: ‘Ecco i due angeli che mi hanno salvato’

Maurizio Ferrini, il comico famoso per aver prestato il volto alla celebre signora Coriandoli, torna a raccontare uno dei momenti più difficili della sua vita. L’attore ha rischiato di dover chiedere l’elemosina in strada, ma sulla sua via ha incontrato due angeli che lo hanno salvato.

da , il

    Maurizio Ferrini: ‘Ecco i due angeli che mi hanno salvato’

    Maurizio Ferrini ringrazia i suoi due angeli, che lo hanno salvato nel momento più difficile della sua vita. L’attore comico, negli ultimi anni, ha vissuto nell’indigenza ed è stato costretto a rivolgersi ad amici e parenti per tirare avanti. Maurizio Ferrini, che ha dato vita all’amatissimo personaggio della signora Coriandoli, ha passato momenti davvero bui. Ma negli scorsi mesi qualcosa è cambiato, grazie all’intervento di due donne che lo hanno letteralmente strappato da una vita di miserie.

    Maurizio Ferrini, l’incontro con le due donne che gli hanno cambiato la vita

    Qualche mese fa il comico Marco Della Noce aveva rivelato di vivere in condizioni di povertà, dopo una difficile separazione dalla moglie. Per tutta risposta, Maurizio Ferrini aveva raccontato il suo dramma, che lo accomuna al suo collega. Entrambi hanno sofferto la fame, anche se in circostanze diverse.

    Oggi l’attore che ha interpretato la signora Coriandoli torna a parlare di quel difficile momento che ha attraversato. “Giravo su una Bmw superlusso, avevo una moto che neanche Valentino Rossi si sognava e non c’era verso di entrare in una boutique senza che mi chiedessero l’autografo, regalandomi di tutto. E adesso invece guardi un po’ come mi sono ridotto” – rivela al settimanale DiPiù.

    “Ho detto qualche ‘no’ di troppo a persone influenti nel mondo dello spettacolo e queste cose si pagano caro”. Negli scorsi anni Maurizio ha perso tutto ciò che aveva: “Ho guadagnato tanto, ma ho speso di più. […] I soldi sono finiti e, non avendo più entrate, per tirare avanti ho dovuto vendere tutto, chiedendo aiuto alle poche persone fidate che mi erano rimaste”.

    Il racconto degli ultimi anni è a dir poco drammatico, e il culmine è arrivato forse nei mesi scorsi: “Una volta mi hanno invitato a una festa e c’era anche un mio amico, il celebre scienziato Paolo Zamboni. Mi sono avvicinato e gli ho detto senza pudore: ‘Paolo, ho bisogno di fare un po’ di spesa’. Mi ha messo in mano 300 euro, non mi sembrava vera di maneggiare banconote. Il passo successivo sarebbe stato chiedere l’elemosina per la strada”.

    Poi finalmente un raggio di sole nella sua vita: “A un certo punto sono arrivati due angeli: Eleonora Daniele, che lo scorso ottobre mi ha chiamato nella sua trasmissione Il sabato italiano su Rai1 e Sara Guglielmi, la donna che da un anno mi sta accanto”.