Milly Carlucci: ‘Vorrei che Carlotta Mantovan venisse a lavorare in Rai’

Milly Carlucci, grande amica di Fabrizio Frizzi, è profondamente scossa per la morte del conduttore. Mostrando tutta la sua vicinanza alla famiglia di Frizzi, la presentatrice di Ballando con le stelle 2018 invita Carlotta Mantovan a lavorare in Rai.

da , il

    Milly Carlucci: ‘Vorrei che Carlotta Mantovan venisse a lavorare in Rai’

    Milly Carlucci, scossa dalla morte di Fabrizio Frizzi, spera che la moglie Carlotta Mantovan possa lavorare in Rai. L’improvvisa scomparsa dell’amatissimo conduttore de L’Eredità ha gettato nella disperazione tutti i suoi colleghi e amici. Tanti volti noti della televisione stanno piangendo in questi giorni per la morte di Fabrizio Frizzi, un uomo che ha segnato la storia della Rai negli ultimi decenni. Anche Milly Carlucci, presentatrice di Ballando con le stelle 2018, ricorda con dolore il suo collega.

    Milly Carlucci, l’ultimo saluto a Fabrizio Frizzi

    Al funerale di Fabrizio Frizzi, la conduttrice è scoppiata in lacrime sfogando tutta la sua sofferenza. Milly Carlucci era legata da un profondo rapporto di amicizia con Frizzi, che si è spento qualche giorno fa a causa di un’emorragia cerebrale.

    Solo qualche giorno fa lo aveva sentito, rivela la Carlucci in un’intervista al Corriere della Sera. “Ci eravamo detti che quando sarebbe stato meglio, sarebbe venuto a Ballando con le stelle e avremo ballato insieme”. Forse per questa promessa rimasta nell’aria, o forse semplicemente per il dolore della perdita, Milly preferirebbe non andare in onda con la prossima puntata del suo talent.

    “Se mi si chiede cosa vorrei, rispondo che vorrei stare nel mio angolo e poter piangere – rivela la conduttrice. “Purtroppo è l’azienda che decide e io farò quello che mi chiederanno”. E poi racconta del suo addio a Fabrizio, prima del funerale: “Carlotta, sua moglie, mi ha concesso di salutarlo prima che chiudessero la bara: è stato… non so… non si riesce ad immaginare Fabrizio senza il sorriso, la sua risata, lui che quando rideva si piegava in due, proprio come in televisione… faceva così, ogni volta.

    Il suo amore più grande era la figlia, Stella. Mi mandava mail con le sue foto. Era nato per essere papà. Il mio pensiero in queste ora è anche a lei, a cui manca, e a Carlotta. E ora mi resta però un desiderio: visto che la nostra è davvero una famiglia, vorrei tanto che Carlotta, che è una brava giornalista, venisse a lavorare in Rai”.

    Fabrizio Frizzi, le foto dei funerali del conduttore