Morto Andrew Balducci, esportò il gusto made in Italy a New York

Ideò il primo negozio dedicato ai prodotti gourmet a New York. Si è spento all'età di 92 anni, dopo una vita spesa al servizio della buona cucina e del gusto made in Italy. Ereditò dal padre il chiosco di frutta e verdura al Greenwich Village, e la sua storia è un orgoglio per gli emigrati italiani in America.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 30 marzo 2018

Morto Andrew Balducci, esportò il gusto made in Italy a New York

Andrew Balducci, re del gourmet made in Italy negli Stati Uniti, è morto. Aveva 92 anni e la sua storia ha fatto sognare tantissimi emigrati italiani in America. Dal chiosco di frutta e verdura ereditato dal padre a Greenwich Village all’importazione del prosciutto di Parma negli States: addio al leggendario nome italiano della buona cucina.

Andrew Balducci, re del gourmet

Andrew Balducci, italo-americano, ha dedicato la sua esistenza al gusto in cucina. Una storia che si mescola a quelle di tantissimi emigrati negli Stati Uniti, che hanno saputo cavalcare l’onda del sogno americano e vincere, sucesso dopo successo.
Sua l’idea del primo negozio specializzato in prodotti gourmet a New York. Il padre arrivò nella Grande Mela nel 1916, originario di Corato.
Nel 1946, la sua famiglia inaugurò un chiosco di frutta e verdura, all’angolo tra Christopher Street e Greenwich Avenue.
Nacque così la storica insegna Balducci’s, che avrebbe restituito al nome di famiglia una fama inaspettata e imperitura.

L’intuizione geniale che portò Balducci tra gli esperti del gourmet

Ma il sogno al Greenwich Village si era infranto senza toccare i 30 anni di attività, e i Balducci dovettero armarsi di pazienza per tenere in vita la creatura nata dalle loro fatiche americane.
L’intuizione geniale fu propria della mente di ‘Andy’ Balducci, che aveva intercettato un modo per non disperdere il buon nome di famiglia, che nel frattempo aveva acquisito un certo grado di autorevolezza e fiducia nei clienti.
L’idea fu quella di ‘convertire’ il frutta e verdura in qualcosa di più grosso, ben più ambizioso e (secondo molti) piuttosto ardito.
Così nacque un grocery store tra i più sofisticati della New York bene, con prodotti di rigorosa provenienza italiana che trovavano una culla deliziosa nella Sesta Avenue, in un locale che si consacrò tra i più affermati dell’epoca.
Formaggi freschi, pane, dolci, conserve e una gamma sempre più vasta di cibi pronti erano il corollario di una grande avventura che si sarebbe ben presto rivelata la rcetta vincente del successo di Andrew Balducci.
Uno dei pregi del pioniere del gourmet negli Stati Uniti è stato quello di far incontrare le cime di rapa e l’agricoltura statunitense, in un connubio che si è affermato nei decenni successivi.
Balducci è stato il primo a importare il prociutto di Parma in America, inebriando il palato e la cucina americana dei sapori genuini della nostra terra.
Il 2016 lo ha visto conquistare il premio ai Lifetime Achievement Awards della “Specialty Food Association”, vincitore grazie a una carriera di rilievo nel mondo del gourmet.