Pamela Petrarolo, l’ex ragazza di Non è la Rai parla per la prima volta della malattia della figlia

Sono passati due anni da quando la showgirl è diventata mamma bis, ma solo oggi ha trovato la forza di raccontare quello che è accaduto alla sua bambina. La piccola ha una malformazione congenita, per la quale ha rischiato la vita.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 9 ottobre 2018

Pamela Petrarolo, l’ex ragazza di Non è la Rai parla per la prima volta della malattia della figlia
Foto: Instagram

Pamela Petrarolo ha deciso di rompere il silenzio sulle condizioni di salute di sua figlia, che oggi ha due anni. La showgirl, ex ragazza di Non è la Rai, ha due splendide figlie, e anche se il padre delle ragazzine non è più il suo compagno, ha mantenuto un buon rapporto con lui. Ma c’è qualcosa che ha profondamente turbato Pamela Petrarolo: la sua secondogenita è nata con una malformazione congenita alla testa e ha rischiato di morire.

Pamela Petrarolo: “Mia figlia poteva morire nel sonno”

Sulle pagine del settimanale Spy, la showgirl racconta per la prima volta quali sono i problemi di salute che ha dovuto affrontare con la nascita della sua seconda figlia, la piccola Angelica, venuta al mondo 13 anni dopo la primogenita.

“È nata con una malformazione congenita alla testa. Nessuno se n’era mai accorto. Poi il sesto senso materno mi ha fatto capire che c’era qualcosa che non andava e, da lì a poco, è stata operata d’urgenza. I medici mi hanno detto che è stato un miracolo, perché se non me ne fossi accorta avrebbe rischiato di morire nel sonno”.

La bambina, che oggi ha due anni, sta bene, ma viene sottoposta a controlli periodici. “Viene monitorata ogni sei, nove mesi, ma il pericolo è scampato e io, Angelica, Alice, che ha 15 anni, e il loro papà siamo tutti più sereni” – ha rivelato Pamela.

Poi la showgirl si è lasciata andare a qualche confidenza sulla sua vita sentimentale: la storia d’amore con il papà delle sue figlie, Gianluca Pea, è finita. “Ma siamo in ottimi rapporti. L’amore può finire, ma l’essere genitori no. Oggi sono fidanzata con Giovanni, abbiamo 10 anni di differenza e, nonostante la paura iniziale di sbagliare di nuovo, sono contenta di averci provato ancora”.