Principe Harry e Meghan Markle, polemiche sul matrimonio: via i clochard dalle strade

Il 19 maggio tutti i riflettori saranno puntati sul Castello di Windsor in occasione del matrimonio reale tra il Principe Harry e Meghan Markle. Il sindaco del piccolo comune britannico ha chiesto alla polizia locale di adottare ogni misura per allontanare dalle strade tutti i clochard in vista delle nozze

Pubblicato da Monica Monnis Venerdì 5 gennaio 2018

Principe Harry e Meghan Markle, polemiche sul matrimonio: via i clochard dalle strade
Ansa / foto

Arrivano le prime polemiche sul matrimonio del Principe Harry e Meghan Markle: via i clochard dalle strade. Il prossimo 19 maggio tutti gli occhi saranno puntati sul Castello di Windsor, dove si terrà il tanto atteso royal wedding tra il secondogenito del Principe Carlo e l’attrice afroamericana. Il Principe Harry e la neosposa molto probabilmente sfileranno per le strade e salutare la stampa e i curiosi presenti. Proprio per questo motivo il sindaco di Windsor, Simon Dudley, ha chiesto alla polizia locale di allontanare i senza tetto dalle strade.

Il sindaco di Windsor contro i clochard per il royal wedding


Fotografi e giornalisti di tutto il mondo il prossimo 19 maggio prenderanno d’assedio la contea di Windsor, location scelta dal Principe Harry e Meghan Markle per il loro Grande Giorno. I due, infatti, si sposeranno nella cappella di St. George nel castello di famiglia, lo stesso in cui si sono detti sì anche Carlo e Camilla.

Simon Dudley, il primo cittadino di Windsor ha chiesto alla polizia locale di adottare ogni misura per allontanare dalle strade tutti i senzatetto. E’ lo stesso sindaco a spiegarne i motivi sui social, con un tweet che ha creato non poco scalpore.

“In quei giorni sudditi, giornalisti e turisti provenienti da tutto il mondo verranno qui e non possiamo permettere che l’epidemia di vagabondi che invadono le nostre strade possa disturbare l’evento”, ha cinguettato senza mezzi termini.

“La polizia della Valle del Tamigi deve prendere provvedimenti prima del matrimonio. In una società caritatevole è inaccettabile che ci siano persone senza casa, ma molti di questi clochard non sono veri senzatetto, ma persone che vivono volontariamente ai margini della società e hanno rifiutato ogni assistenza sociale”. Ovviamente i due futuri sposi non hanno commentato le dichiarazioni di Dudley, riportate da tutti i media nazionali.