Robbie Williams confessa: Ho una malattia nella testa, sono andato vicino alla morte

Robbie Williams di recente ha avuto diversi problemi di salute, tanto che è stato costretto ad allontanarsi dalle scene per un po’. Ora finalmente rivela ai suoi fan qual è il problema che lo affligge: il cantante soffre di un disturbo mentale che lo ha portato più volte vicino alla morte.

da , il

    Robbie Williams confessa: Ho una malattia nella testa, sono andato vicino alla morte

    Robbie Williams rivela di avere un disturbo mentale, che in più occasioni lo ha portato vicino alla morte. Il cantante inglese, amatissimo dai fan di tutto il mondo, da qualche mese non sta bene. Di recente ha avuto alcuni problemi di salute che lo hanno costretto a rinunciare a parte del suo ultimo tour. Le sue condizioni di salute hanno preoccupato tutti coloro che lo seguono con passione. Adesso arrivano alcune dichiarazioni scioccanti: Robbie Williams si è raccontato a cuore aperto, confessando i suoi problemi mentali.

    Robbie Williams: “Lotto da sempre contro una malattia mentale”

    In una lunga intervista rilasciata sulle pagine di The Sun, Robbie Williams ha raccontato per la prima volta dei disturbi mentali che lo affliggono: “Ho una malattia nella mia testa che tenta di uccidermi”. Malattia che più volte lo ha portato vicino alla morte, ha confessato. Tanto da temere per la sua vita ogni volta che viene lasciato solo.

    Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili per Robbie Williams: il cantante inglese ha dovuto rinunciare a diverse date del suo ultimo tour a causa di un improvviso ricovero in terapia intensiva, per quella che è stata definita un’anomalia al cervello.

    “È stato molto strano passare dall’essere in tournée alla terapia intensiva” – ha rivelato l’artista. “L’intera esperienza mi ha davvero terrorizzato. Avevo già affrontato l’oscurità, ma all’epoca avevo 23, 27 e poi 32 anni”. Robbie ha ammesso di soffrire da sempre di questo genere di disturbi mentali, e già dall’epoca del suo debutto con i Take That ha iniziato ad avere problemi di alcool e droghe.

    In tutti questi anni il cantante è passato attraverso numerose terribili esperienze: ha sperimentato problemi di ansia e panico, ha affrontato più e più volte le sue dipendenze, facendo dentro e fuori da centri rehab, nel 2009 ha rischiato di morire a causa di un cocktail di pillole e droghe.

    La sua è una vita “sulle montagne russe”, proprio come lo è stata quella di George Michael, morto lo scorso 25 dicembre 2016. “La sua scomparsa mi ha fatto riconsiderare il mio stile di vita. A un certo punto ti accorgi che non sei immortale. A maggior ragione se hai 44 anni e due figli”.

    Robbie Williams, le foto del cantante